Giovedì 21 Giugno 2018

Pallavolo

Passa Cuneo, ma è grande prova di Arredo Frigo Makhymo con la terza della B1

Le avversarie attrezzate per salire, ma anche molto scorrette

Cuneo attrezzata per il salto di categoria, ma Arredo Frigo Acqui è molto diversa da quella battuta nettamente da Cus Torino e il 3/1 finale per le ospiti non dà merito al gioco espresso e all'atteggiamento in campo delle termali. Che conquistano il primo punto con la capitana Gatti e al primo time out tecnico sono avanti 8/6. Le termali, però, commettonoi qualche ingenuità di troppo e al secondo la situazione è ribaltata, 10/16, con molto errori delle padrone di casa. Accenno si reazione, ma restando molto a distanza, e chiusura 15/25 in cui, a parte il divario numerico, a tratti Arredo Frigo riceve con attenzione ed è convinta di potere dire la propria. Convinzione che si trasforma in realtà nel secondo parziale: Acqui inizia avanti, Cuneo risponde, 2/2, scatto in avanti con Gatti, 5/2 e poi 6/4. Le padrone di casa sono ben dentro la gara, 8/5 e poi 16/9 ai due tempi tecnici, con il margine che si ampia. Sul 18/11 Cuneo cambia regia, ma con esito che non si precepisce, almeno in questo scampolo di gara. Sul 22/14 non è ancora chiusa,ma mancano pochi punti, che Arredo Frigo conquista, 25/15. Si riparte dall'1/1 e Acqui continua a comandare, 8/5 al primo tempo tecnico, Cuneo reagisce e si avvicina, ma sul 12/11 è cartellino rosso, punto alle acquesi e panchina ospite molto agitata, forse perché non ha messo in preventivo di faticare così. Alle ospiti riesce il sorpasso, 14/16, in casa Acqui qualche errore di troppo che aiuta l'allungo, anche se è meglio comunque vedere una Arredo Frigo che ci prova e tira piuttosto che la versione con il freno a mano tirato. Scappa Cuneo, , 15/20 e poi 18/21, ancora qualche punto conquistato da Annalisa Mirabelli, sul 18/24 ace su Gatti e 18/25 per l'1/2. E, nonostante il ritrovato vantaggio, le cuneesi insistono nel loro atteggiamento un po' scomposto e urlato e poco sportivo, con continue proteste. Inizio di quarto set in parità, 3/3, poi la 'Granda' allunga, 3/8, 4/10, 8/13 e gran pipe di Gatti che dà il via ad un tentativo di rimonta di qualche punto. Al secondo time out 11/16, dal 13/21 Acqui risale fino al 16/21, ma la terza del girone scatta di nuovo con decisione e vince 19/25. Non ci sono punti, è vero, ma resta la prestazione e restano il set vinto bene, la capacità di mettere in affanno Cuneo, il tentativo di avere la testa nella gara senza pausa. Segnali utili per quando arriveranno le partite più abbordabili, gli scontri diretti, in cui costruire, in anticipo, la permanenza in B1

LE ULTIME NOTIZIE
Brumotti domani in Cittadella

Il tour

Brumotti arriva 
in Cittadella

19 Giugno 2018 alle 15:10

Un viaggio di 2.600 chilometri su una bicicletta speciale - attrezzata per l’impresa con pannelli ...

I VIDEO

nome_sezione

APPUNTAMENTI

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati