Domenica 25 Agosto 2019

GIORNALE DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA DAL 1925

Rifiuti

La differenziata non decolla. Nonostante gli 'emoticon'

L'assessore Ghiazza insiste e organizza un convegno per l'8 aprile

Acqui raccolta rifiuti

Anche gli emoticon sui cassonetti non aiutano la 'differenziata' a decollare

La raccolta differenziata acquese stenta a decollare, nonostante le molte iniziative divulgative. Tanti hanno aderito al progetto ‘Famiglia Virtuosa’ che prevede sconti sulle tasse comunali per i conferitori di materiali differenziati direttamente nell’area ecologica, anche se qualcuno ha lamentato attese snervanti per l’accettazione dei rifiuti. Gli ‘emoticons’, le faccine ‘sorridenti – verdi’, ‘perplesse - gialle’ o ‘tristi - rosse’, affisse qua e là sui bidoni non ligi, non sono riuscite a stimolare l’amor proprio degli acquesi e le multe staccate nei confronti dei condomini scorretti, hanno sortito l’effetto di accendere la polemica degli inquilini incolpevoli e lo sdegno generale. Eppure si potrebbe (rectius dovrebbe) migliorare, perché il correlato risparmio gioverebbe a tutti. Per lo smaltimento dell’immondizia indifferenziata, il Comune paga 139 euro a tonnellata, 70 per la carta pulita, 34 per la plastica e 79 per l’umido. Maggiore attenzione quindi ridurrebbe i costi a carico della collettività. Non demorde l’Assessore all’ambiente Guido Ghiazza che ha organizzato sabato 8 aprile, alle ore 10, al Movicentro cittadino un incontro dal titolo suggestivo ‘Tutti a raccolta differenziata’. Per dirimere i dubbi dei conferitori ci saranno i tecnici di Jari Calderone del Consorzio Servizi Rifiuti, Andrea Firpo del S.R.T., Piergiorgio Giacobbe di Econet e Paolo Stocchi del progetto Solimarket. Info: 0144.770274

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Valenza

Donna aggredita
da un pit bull

20 Agosto 2019 ore 18:04
.