Mercoledì 20 Giugno 2018

Politica

Bernardino Bosio escluso dalla competizione elettorale

Bernardino Bosio escluso dalla competizione elettorale

Bernardino Bosio

Ad un mese dall’aperura delle urne arriva un colpo di scena nella competizione elettorale acquese: la lista ‘Acqui con Bosio’ è stata esclusa dalla commissione. Il soggetto politico costruito intorno alla figura del sindaco di 15 or sono e sostenuto da personalità e movimenti politici di centro destra, direttamente o indirettamente, antagonisti del governo Bertero, rimane al canapo di partenza.

«Sono portatore di una cattiva notizia – ha dichiarato in un comunicato - Purtroppo a causa di un errore materiale, la lista, ‘Acqui con Bosio’, non è stata ammessa alle elezioni, vanificando, il lavoro su programmi e strategie di amiche, amici e cittadini che con i loro consigli mi hanno sostenuto, pungolato ed aiutato. Vanificando soprattutto il lavoro dei miei più fidati collaboratori e amici candidati. Responsabilità mia che non ho controllato il lavoro eseguito un ultima volta, prima della presentazione che peraltro si è svolta in modo regolare».

Per il popolo di Bosio è una grande delusione; copioso si era recato al gazebo elettorale per sostenere con la propria sottoscrizione il ‘back to back’ dell’agricoltore acquese. Personaggi noti della scena politica acquese avevano sposato la mission elettorale: Franca Arcerito, noto consigliere di Palazzo Levi che era stato esautorato dalle file governative per le posizioni anti-Bertero; lo stesso dicasi per partito Fratelli d’Italia, un tempo fiero alleato, poi accusato di lesa maestà dal sindaco ed escluso dalla compagine elettorale amministrativa con Forza Italia e Lega Nord.

Purtroppo non ci sono possibilità di ‘resurrezione’: «Non si può opporre ricorso, l’esclusione è definitiva - ha smorzato le speranze il candidato, facendo però salva l’idea originaria di - persone che con me continuano a credere nel progetto politico indipendentemente dalla presenza o meno della lista. Per questo, fuori dai canoni tradizionali, la nostra campagna elettorale continuerà fino al risultato finale: salvare la città di Acqui Terme. E questo sarà fatto!». Resta ora una domanda: a chi andranno i voti della compagine bosiana?

LE ULTIME NOTIZIE
Brumotti domani in Cittadella

Il tour

Brumotti domani in Cittadella

19 Giugno 2018 alle 15:10

Un viaggio di 2.600 chilometri su una bicicletta speciale - attrezzata per l’impresa con pannelli ...

Il Comune striglia Amag Ambiente: "Città più pulita"

La pista ciclabile sotto il cavalcavia ‘assalita’ dalle erbacce, che crescono indisturbate

Decoro

Il Comune striglia Amag Ambiente: "Città pulita"

19 Giugno 2018 alle 07:51

Questa volta, la ‘colpa’ è anche un po’ nostra. O, meglio, dei nostri lettori. Già, perché ...

I VIDEO

nome_sezione

APPUNTAMENTI

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati