Martedì 18 Settembre 2018

Politica

Il sindaco di Alice sarà Gianfranco Martino

Sarà la sola lista a correre: basterà il 50% +1 dei cittadini al voto

Il sindaco di Alice sarà Gianfranco Martino

Gianfranco Martino

Il municipio alicese si prepara all’insediamento di Gianfranco Martino, candidato sindaco, 44 anni, architetto (libero professionista e dipendente pubblico), sportivo.Una sola lista presentata, per cui basterà il 50% + 1 dei votanti per l'ufficialità.

Saranno in dieci a contendersi i voti dell’elettorato del ‘Bel colle’: Micaela Boido, 22 anni, studentessa universitaria; Carlotta Brusco, 21, studentessa universitaria; Cristina Brusco, 31, albergatore/ristoratore; Massimo Gasti, 45, imprenditore agricolo; Alfredo Leardi, 47, funzionario commerciale; Giuseppe Michele Massa, 63, pensionato, Francesco Michele Novelli, 54, ristoratore; Franco Simone Ottonello, 56, pensionato Ministero dell’Interno, Stefano Ricagno, 37, imprenditore agricolo, Alessandro Domenico Roffredo, 58, imprenditore.

Nel programma elettorale diffuso ai cittadini, propone di riqualificare il centro storico attraverso nuovo arredo urbano, pulizia più accurata e rivalutazione del promontorio del castello. «L’agricoltura è l’attività prevalente e l’elemento premiante del nostro territorio a cui la nostra amministrazione dedicherà sempre la massima attenzione» ha specificato Martino, che preannuncia iniziative promozionali per i prodotti provenienti dalle colline Patrimonio dell’Unesco.

Si prevedono anche investimenti nel settore turistico con cartellonistica e fogli informativi. Uno sguardo viene rivolto anche alla comunità con la riapertura della ‘Scuola del territorio’ e il miglioramento dei luoghi di riunione di Pro Loco ed associazionismo. Per i più piccini, pronta la realizzazione di un parco giochi e confermata la gestione del micronido.
Per la zona Stazione, Vignale e Gessi, sede delle principali attività produttive, il candidato ha in mente di migliorarne le infrastrutture (internet, illuminazione pubblica, arredo urbano e cura degli spazi pubblici esistenti) e la loro promozione, auspicando nuovi insediamenti nelle aree urbanisticamente già individuate. L’area circostante la linea ferrata dovrebbe essere convertita alla funzione sportiva e a Vignale realizzare asfaltatura ed illuminazione pubblica.

A Vallerana si ha intenzione di creare un’area attrezzata per camper e picnic, punto di partenza per pedalate e camminate lungo il rio Medrio. Per le borgate ci saranno iniziative che valorizzeranno l’identità locale e lavori per migliorare le strade vicinali. L’ambizioso progetto di Martino vorrebbe rimettere a posto la sentieristica alicese, allacciarsi all’acquedotto di Predosa, installare un impianto di videosorveglianza alle vie di accesso del paese e creare sinergie turistiche con i paesi vicini.

LE ULTIME NOTIZIE
Alunni trasferiti, c'è il pulmino

La sede dell'istituto comprensivo

Tortona

Alunni trasferiti,
c'è il pulmino

18 Settembre 2018 alle 15:21

Per gli studenti della scuola media del Comprensivo B di Tortona, trasferiti in zona Dellepiane a ...

Impianto fanghi, iniziati i presidi

Un volantino del Comitato 3A

Ambiente

Impianto fanghi,
iniziati i presidi

18 Settembre 2018 alle 13:41

Oggi dalle 13 alle 14 e domani alla stessa ora, presidio del Comitato 3A davanti alla prefettura di ...

Opere pubbliche: zone industriali, nuovo decoro

Anche 150mila euro per la Passeggiata Sisto

Il piano

Le zone industriali
e il  nuovo decoro

18 Settembre 2018 alle 11:10

Un investimento di 300mila euro fino al 2021 «per restituire decoro alle zone industriali della ...

I VIDEO

nome_sezione

APPUNTAMENTI

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati