Venerdì 21 Settembre 2018

La polemica

Tagli lungo il Bormida, parla la Legnotech

Tagli lungo la Bormida, parla la Legnotech

Tagli lungo la pista ciclabile

Mentre incendia la polemica politica sulle opere di pulizia dell’alveo del fiume Bormida, Antonio Termini, amministratore delegato della Legnotech Srl, rivendica la correttezza del proprio operato:
«Non c’è stata nessuna irregolarità. I nostri tagli erano stati preventivamente autorizzati». Eppure una questione ambientalista era stata sollevata da un Comitato spontaneo di cittadini. Facciamo un po’ di chiarezza. I lavori sugli alvei fluviali sono di competenza della Regione Piemonte che periodicamente delibera piani di pulizia. Per la rimozione di quanto divelto dall’alluvione del 24/25 novembre 2016, giusta determina regionale n. 3974 del 30.12.2016, l’amministrazione Bertero aveva commissionato i lavori alla Legnotech per «esclusivamente la raccolta di piante abbattute dalla piena, l’asportazione delle piante depositate sulle sponde e il taglio delle piante morte, instabili o inclinate presenti sulle sponde e che possono cadere nell’alveo – si legge nel provvedimento firmato dall’ing. Oddone – Non possono essere tagliate piante arbustive che al contrario delle arboree hanno una funzione di stabilizzazione delle sponde». 

LE ULTIME NOTIZIE
Estorsione continuata, cinque arresti

Anche la Finanza protagonista dell'operazione

Cronaca

Estorsione continuata, cinque arresti

20 Settembre 2018 alle 11:02

La Polizia   e la Guardia di finanza hanno arrestato 5 persone, tutte italiane, in esecuzione ...

I VIDEO

nome_sezione

APPUNTAMENTI

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati