Mercoledì 26 Settembre 2018

L'idea

Se ad Acqui arriva Ven-To

Se ad Acqui arriva Ven-To

La pista ciclabile è al centro del dibattito politico acquese. Per lo più si parla della pulizia dell’alveo del fiume Bormida, ma non solo. Il centrosinistra acquese ed alessandrino si è interrogato sul futuro della passeggiata nostrana.

I consiglieri comunali Emilia Garbarino e Carlo De Lorenzi del gruppo 'Centro sinistra per Acqui Terme' hanno presentato a Palazzo Levi un’interpellanza, quasi contemporaneamente ad una mozione, dello stesso tenore, presentata al consiglio provinciale dalla collega di partito Marina Levo. Alla base delle istanze la proposta di adesione ad un progetto nazionale.

«Il governo ha previsto la realizzazione di dieci ciclovie di cui la più rilevante, per dimensione e luoghi d’arte attraversati, è quella detta “Ven - To” ovvero Venezia Torino lungo il Po, e che per tali ciclovie ha previsto uno stanziamento di 700 milioni di euro - si legge - Una ciclovia che da Acqui Terme si congiungesse alla futura ciclovia 'Ven-To', darebbe l’opportunità ai futuri cicloturisti di attraversare e raggiungere l’alto Monferrato e la langa Astigiana con relativi benefici economici per l’Acquese».

Tutti i dettagli della proposta nel prossimo numero de 'Il Piccolo', in edicola da venerdì.

LE ULTIME NOTIZIE
Bambino schiacciato dal pick-up di suo padre

La scuola di Quargento, in piazza Primo Maggio, frequentata dai tre figli di Salvatore e Chiara. La donna e i bambini hanno mantenuto la residenza nel paese di origine

La tragedia

Bambino schiacciato dal pick-up di suo padre

25 Settembre 2018 alle 07:56

«Il nostro Pippo». Dicono così a Quargnento, dove Gianfilippo andava alla scuola d’infanzia. Lo ...

I VIDEO

nome_sezione

APPUNTAMENTI

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati