Giovedì 22 Agosto 2019

GIORNALE DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA DAL 1925

Rifiuti

Differenziata, si parla con gli insegnanti

Differenziata, si parla con gli insegnanti

La raccolta differenziata nella città bollente non decolla. Da anni. Tante le segnalazioni di rifiuti ingombranti abbandonati un po’ ovunque e di contaminazioni nei cassonetti che vanificano gli sforzi dei probi cittadini. Nell’ambito delle campagne volte alla sensibilizzazione della popolazione circa l’importanza di separare le varie componenti della nettezza urbana, Palazzo Levi ha organizzato una serie di incontri divulgativi che si spera dall’esito positivo; ne vade il decoro cittadino, la salute delle casse dell’ente locale e l’accettabilità popolarità delle tasse sui rifiuti pagate dai cittadini.

Da metà del prossimo anno il Consorzio per la raccolta, ammannito in comune con le municipalità della zona di Tortona, Novi e Ovada, apporterà una rivoluzione copernicana per l’area dell’Acquese introducendo nuove procedure indirizzate alla differenziazione ‘porta a porta’.

Domani mattina, alle 9, presso la sala consiliare del Comune degli archi romani, si terrà quindi un incontro riservato a docenti e personale Ata delle scuole di ogni ordine e grado. «Riteniamo opportuno che gli insegnanti siano formati per poter trasmettere in classe ai propri studenti le nozioni che stanno alla base del nuovo tipo di raccolta dei rifiuti, in modo che le informazioni circolino all’interno delle famiglie» hanno spiegato gli organizzatori di Palazzo Levi.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Valenza

Donna aggredita
da un pit bull

20 Agosto 2019 ore 18:04
Alluvioni Cambiò

La scienza vi reclama: venite
a farvi pungere

20 Agosto 2019 ore 07:41
.