Martedì 19 Febbraio 2019

Il caso

Chi pesca l’acqua dagli idranti antincendio?

Chi pesca l’acqua dagli idranti antincendio?

La notizia viene diffusa da Facebook, per la precisione dall’account ‘Prima pagina’, ‘giornale’ on line di Romano Icardi. A quanto asserito da un suo post, una strana prassi coinvolgerebbe gli idranti antincendio della città con prelievi sospetti ad opera di numerose ditte private. Con dovizia di supporti fotografici, le amministrazioni comunali sarebbero state informate di anni di prelievi e l’Amag, competente per la rete idrica, avrebbe confermato il triste presagio: l’acqua delle colonnine rosse viene fattura e pagata dal Comune.

L’autore afferma di aver contattato in passato esponenti del Movimento 5 Stelle, allora all’opposizione, e di nuovo recentemente il nuovo governo pentastellato: «Abbiamo messo a disposizione tutto il materiale fotografico, quindi prove inconfutabili, ma ahimè nulla è successo» si legge nel post. «Personalmente non ho mai parlato con Icardi di questo argomento – ha precisato Pier Paolo Cannito, Capo di Gabinetto della Giunta 5 Stelle ed allora consigliere di minoranza – Ho letto il post ed approfondito la questione all’Ufficio Tecnico. Se ci sono stati degli abusi prenderemo le dovute contromisure». Tutti i dettagli della vicenda su Il Piccolo da stamani in edicola.

LE ULTIME NOTIZIE

I VIDEO

nome_sezione

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati