Sabato 23 Febbraio 2019

Verso il voto

Alla ricerca di scrutatori bisognosi?

Scrutatori bisognosi?

Acqui cerca scrutatori tra studenti e disoccupati

«Precedenza a chi è disoccupato e studente» è il motto del governo 5 Stelle nella scelta degli scrutatori nelle consultazioni elettorali del prossimo 4 marzo. Un ‘Codice Etico’ rivolto agli amministratori pentastellati, a mo’ di accesso ad un servizio di welfare state, prevede la predisposizione di una graduatoria di selezione determinata da un punteggio calcolato in base allo stato di occupazione e alla situazione economica dell’interessato.

«Come amministrazione, vogliamo dare una piccola e concreta prova di solidarietà alle fasce economicamente più deboli, dando la precedenza nelle liste degli scrutatori a chi ne ha bisogno, tramite una graduatoria da cui attingere, mediante il sorteggio telematico – ha spiegato il sindaco Lorenzo Lucchini dai social network - Credo che un'entrata economica, anche piccola e saltuaria, possa essere una boccata d’ossigeno per molte famiglie in difficoltà che non vogliono darsi per vinte».

Fino a oggi, hanno spiegato i grillini, gli scrutatori erano scelti dai nominativi lasciati alla segreteria del Sindaco e a discrezione dei consiglieri. La nuova procedura Made in 5 Stelle vorrebbe realizzare una procedura trasparente, onesta e sociale attraverso la presentazione di una dichiarazione Isee.

I nuovi criteri di selezione dell'Albo degli scrutatori sono stati pubblicati sul sito istituzionale e ora si attende l’arrivo delle segnalazioni. «La selezione sarà effettuata tenendo conto dello stato di occupazione (da 25 a 5 punti) e della situazione economica dell’interessato (da 20 a 0 punti) – hanno spiegato dall’entourage governativo - Inoltre, per chi non ha svolto il ruolo di scrutatore nella tornata elettorale precedente saranno attribuiti 5 punti. In particolare, per lo stato di occupazione saranno riconosciuti 25 punti se il candidato è in una situazione di disoccupazione o è studente, 20 punti se usufruisce di ammortizzatori sociali, 15 punti se collocato in Cassa di Integrazione, 10 punti se occupato a tempo determinato e 5 punti se occupato a tempo indeterminato o altro (per esempio lavoratori dipendenti, pensionati)».

Maggiori dettagli sui criteri selettivi sul prossimo numero de Il Piccolo, da domani in edicola.

LE ULTIME NOTIZIE
‘Contromano’ fino a quando?

Focus

‘Contromano’
fino a quando?

22 Febbraio 2019 alle 15:10

Quante volte avete avuto da ridire con qualche ciclista beccato ‘contromano’? Un comportamento a ...

Schianto, muore ristoratore

Cassano Spinola

Schianto, muore ristoratore

22 Febbraio 2019 alle 10:15

Un ristoratore di 36 anni, Alessio Pulcini, originario di Albano Laziale, è morto la notte scorsa ...

I VIDEO

nome_sezione

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati