Sabato 19 Gennaio 2019

Il caso

Immortalato altro furbetto dei rifiuti

Immortalato altro furbetto dei rifiuti

Un altro cittadino è caduto nella rete di telecamere installate da Comune ed Econet per vigilare sulla correttezza della raccolta differenziata. A darne l’annuncio, l’amministrazione comunale: «Negli anni passati si è registrato un aumento delle discariche abusive di rifiuti nelle campagne e lungo le strade di Acqui Terme - la premessa - Questo fenomeno sta subendo n forte monitoraggio da parte dell’Amministrazione, sia grazie alle segnalazioni dei cittadini sia grazie ai controlli e alle attività di prevenzione. La tutela della salute di ognuno passa anche dalle azioni di vigilanza sul territorio».

La novità grillina sta nell’adozione di in un sistema di videosorveglianza mobile per contrastare l’abbandono indiscriminato di rifiuti, una sorta di video-trappole nascoste nei punti delicati del territorio. «La speranza dell’Amministrazione è che le sanzioni restino un’eccezione» hanno precisato dall’entourage del sindaco ed intanto nei scorsi giorni le telecamere hanno immortalato altri incivili.

«Il primo mentre abbandonava una televisore, un rifiuto ingombrante, alle ore 10.07, in via Nizza. Il cittadino, 73 anni e residente ad Acqui Terme, è stato punito secondo le nuove sanzioni amministrative che prevedono 500 euro di multa – hanno informato - Il secondo caso vede coinvolta un’impresa di Alessandria, attualmente sotto verifica dalla Polizia Municipale, che ha reiterato comportamenti scorretti in diversi orari e in diverse giornate sempre in via Nizza».

«L’abbandono dei rifiuti è una pratica vergognosa – dichiara il sindaco Lorenzo Lucchini – la vera sorpresa è trovare con le mani nel sacco tanti insospettabili, anche professionisti e imprese del territorio. Significa non avere rispetto della terra che ci accoglie e ci cresce». Maggiori informazioni sul prossimo numero de Il Piccolo da venerdì in edicola.

LE ULTIME NOTIZIE
Lu e Cuccaro: è(f)fusione

Stretta di mano tra i sindaci Fontefrancesco e Bellinaso

La storia

Lu e Cuccaro: è(f)fusione

18 Gennaio 2019 alle 18:27

La Regione ha deciso: Cuccaro e Lu saranno un Comune solo, mosche bianche in una provincia dove ...

I VIDEO

nome_sezione

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati