Domenica 24 Marzo 2019

Politica

Lega: "L’amministrazione non si fida degli acquesi"

Lega: "L’amministrazione non si fida degli acquesi"

La giunta pentastellata

Duro attacco della Lega sulle azioni del governo locale. Il consigliere comunale Marco Protopapa, si fa portavoce della lamentela: «Ad oggi si è constatata una certa diffidenza verso ciò che è fuori dal “cerchio” del Movimento ed “acquese”. Un atteggiamento percepibile nella propensione all’immigrazione nella nostra città». Brucia il ‘no incassato dalle camice verdi sulla richiesta di regole più stringenti sulle assegnazioni delle case popolari (attente anche alle possidenze estere) e riequilibrare le posizioni tra italiani e stranieri. «Eppure l’amministrazione non si è fatta pregare ad accettare una proposta di una Cooperativa Sociale di Asti per inserire in un programma di lavoro otto immigrati, senza alcun accenno ai “disagiati” locali» ha intemerato Protopapa.

L’amore per gli ‘stranieri’ interesserebbe anche gli attori politici. «E’ ben nota la nostra posizione sulla scelta di 4/5 degli Assessori comunali e parte dello staff del sindaco tra ‘non acquesi’ degli uffici regionali del Movimento 5 Stelle – ha detto - Questa tendenza a diffidare del cittadino locale l’abbiamo riscontrata anche nella nomina delle Commissioni Comunali, dove la provenienza ligure è predominante, e nei recenti incarichi di consulenza legale (studio di candidato 5 stelle di Genova).

Adesso siamo curiosi di vedere cosa capiterà per i prossimi dove già aleggiano nomi di altri candidati M5S pronti a trovare risorse nella nostra Acqui, ormai terra di conquista. Mi piacerebbe capire che tipo di strategia è quella adottata dal nostro Sindaco, al di là selle frasi fatti de “ la legge ce lo consente” e “ priorità alle persone di fiducia”». L’intervista completa su il Piccolo da stamani in edicola.

LE ULTIME NOTIZIE

I VIDEO

nome_sezione

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati