Domenica 18 Agosto 2019

GIORNALE DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA DAL 1925

L'idea

Brachetto, nuove declinazioni

Brachetto, nuove declinazioni

“Naturalmente dolce”, “naturalmente secco”, è lo slogan coniato per definire i nuovi vini a base di uve brachetto che, accanto alle tradizionali tipologie dolci, spumante, tappo raso e passito, celebra le novità dello spumante rosé secco e dei vini fermo e frizzante, con tenore zuccherino limitato.

Mercoledì 7 marzo, dalle 17.30 a Palazzo Robellini, nell’ambito di incontro promosso dal Consorzio di Tutela dei vini d’Acqui, ci sarà appunto presentazione delle nuove declinazioni del vitigno bollente.

«Spiegheremo quali sono le caratteristiche dei nuovi vini e come le modifiche del disciplinare ne favoriranno produzione e vendita insieme ai prodotti tradizionalmente dolci» ha anticipato il presidente del Consorzio, Paolo Ricagno. Accolti dal sindaco Lorenzo Lucchini, illustri conferenzieri prederanno parola durante l’evento: Massimo Fiorio, già parlamentare piemontese e vicepresidente della Commissione Agricoltura della Camera dei deputati, Giorgio Ferrero, Assessore all’Agricoltura Piemonte, Andrea Pirola, dell’agenzia White Marketing and Communication (che curerà il lancio del vino), Mauro Carosso, noto sommelier Ais, Domenico Sacchetto, presidente di Assortofrutta. Moderatore, Filippo Larganà. 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Ovada

Diga di Molare:
una ferita per tutto l'Ovadese

13 Agosto 2019 ore 09:37
.