Giovedì 22 Agosto 2019

GIORNALE DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA DAL 1925

Azzardo

Slot mob contro la ludopatia

Slot mob contro la ludopatia

Il progetto ‘Io non gioco, una scommessa vincente’, promosso dall’associazione Punti di Vista, volge al termine. L’iniziativa, organizzata per fronteggiare la diffusione del gioco d’azzardo patologico, ha coinvolto gli studenti dell’Enaip e dell’Alberghiero acquese con numerosi eventi che hanno analizzato il problema ludopatia da diversi punti di vista. Il business del gioco è enorme: nel 2016 in Italia sono stati giocati più di 96 miliardi di euro.

Ma i costi sociali legati a questo business non sono da meno: oltre 800mila persone sono a rischio dipendenza (Gap, Gioco d’azzardo Patologico), famiglie distrutte, numerosi casi di suicidi per i troppi debiti, senza contare le infiltrazioni mafiose che riciclano denaro attraverso le sale slot e i casi di usura sempre più in aumento. Stasera, a partire dalle ore 18, in piazza Levi, i ragazzi daranno vita a uno ‘Slotmob’, una riunione estemporanea volta a testimoniare il ‘no’ dei ragazzi dell’Enaip e dell’Alberghiero al gioco d’azzardo.

Come? Premiando i bar che hanno scelto di rinunciare alle slot machines quale escamotage per attirare la clientela. Centinaia di ragazzi faranno l’aperitivo o comunque consumeranno qualcosa nell’esercizio probo istruendo una condotta virtuosa che potrebbe ripetersi in futuro. «Se scegliessimo di acquistare solo nei bar senza slot, il problema sarebbe risolto – hanno commentato dall’associazione - nessun barista sarebbe disposto ad offrire sul mercato un prodotto che nessuno domanda. E’ la logica del mercato, ma utilizzata per scopi etici».

 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Valenza

Donna aggredita
da un pit bull

20 Agosto 2019 ore 18:04
Alluvioni Cambiò

La scienza vi reclama: venite
a farvi pungere

20 Agosto 2019 ore 07:41
.