Domenica 21 Ottobre 2018

Il caso

Borma, convenzione modificata e cantiere aperto fino al 2028

Borma, convenzione modificata e cantiere aperto fino al 2028

«Poiché il Comune non ha ancora emesso alcun comunicato ufficiale, dobbiamo sostituirci allo stesso rendendo noto che la più importante vicenda immobiliare di Acqui, ossia il recupero della l’area Borma, è a una svolta importante – ha comunicato Carlo De Lorenzi consigliere di minoranza - A seguito di trattative intercorse tra il Comune e la ditta è stato raggiunto un accordo, che dovrà essere approvato dal consiglio comunale, si pensa la prossima settimana».

L’accordo ‘svelato’ dal politico modificherebbe sensibilmente l’originaria convenzione del 2010 prevedendo la dilatazione dei tempi della convenzione con la possibilità che il cantiere rimanga aperto fino al 2028. «Il Comune riconosce a favore della ditta Orione, come scomputo del costo di costruzione dei futuri lavori, la somma di 1.100.000 circa, modificando il testo della precedente convenzione che diceva che se i costi di bonifica dell’area (che è sempre stata di proprietà privata) avessero superato i 300mila euro restava confermata la reciproca disponibilità a valutare la situazione anche alla luce di possibili contributi pubblici. Ci sembra che il comune sia stato disponibile».

LE ULTIME NOTIZIE
Alessandria D'Agostino Di Masi

D'Agostino dalla panchina, Di Masi dalla tribuna. Per spingere i Grigi verso i tre punti in casa dell'Arzachena

Calcio - Grigi

Adesso la continuità impone punti

20 Ottobre 2018 alle 22:06

L'aveva detto, Gaetano D'Agostino, al triplice fischio mercoledì sera in sala stampa, a Olbia, e lo ...

I VIDEO

nome_sezione

APPUNTAMENTI

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati