Domenica 24 Febbraio 2019

Il caso

Mercatini di Natale, convenzione decaduta

Mercatini di Natale, convenzione decaduta

A pochi giorni dal Natale, con le casette già allocate in piazza Bollente e via Saracco, ecco un colpo di scena nell’organizzazione dei mercatini natalizi. «Italia in Tour non ha rispettato gli accordi fissati e quindi la convenzione con il comune decade» hanno tuonato da Palazzo Levi.

L’affidamento, infatti, era condizionato al pagamento del noleggio entro il 30 novembre. Per cause sconosciute, l’aggiudicatario torinese non ha adempiuto l’obbligo, tirandosi di fatto fuori dall’affare. «L’amministrazione comunale rimane molto amareggiata per la mancata organizzazione – hanno piccato i governanti pentastellati - Italia in Tour si è rivelata completamente inaffidabile e concordiamo con il consigliere Enrico Bertero che ha rilevato un danno di immagine per la città. Per questo adiremo anche le vie legali».

L’ex sindaco, in verità, denunciava responsabilità grilline chiedendo dimissioni che Lucchini & Co. rispediscono al mittente tacciandole ‘folcloristiche’. «Abbiamo predisposto, fin dall’inizio, un piano alternativo che prevede l’organizzazione da parte del comune. Il mercatino di Natale comunque si farà» hanno concluso.

LE ULTIME NOTIZIE
‘Contromano’ fino a quando?

Focus

‘Contromano’
fino a quando?

22 Febbraio 2019 alle 15:10

Quante volte avete avuto da ridire con qualche ciclista beccato ‘contromano’? Un comportamento a ...

I VIDEO

nome_sezione

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati