Venerdì 22 Febbraio 2019

Comune

Investimenti in informatica

Investimenti in informatica

L'assessore Scovazzi

L’amministrazione pentastellata mette mano al sistema informatico comunale con una campagna di svecchiamento tecnologico volto a combattere l’obsolescenza dei mezzi a disposizione della macchina pubblica. Tre delibere della Giunta hanno dato mandato a professionisti del territorio di intervenire su software ed hardware comunali, smentendo le chiacchiere che volevano commesse  assegnate a personalità affiliate alla Casaleggio & Associati e  di stanza ligure.

Il completamento del progetto di sviluppo e adeguamento del sistema informatico  è stato affidato alla Errepi Srl di Acqui Terme. «C’era la necessità di re-ingegnerizzare i propri sistemi informatici adottando tecnologie e servizi di ultima generazione, sia dal punto di vista infrastrutturale che operativo – hanno premesso dalla Giunta – Un progetto  che ha richiesto attività di alta complessità tecnico-scientifica eccedente le competenze ordinarie riferibili alle funzioni istituzionali comunali».
 
Attesa l’assenza di figure professionali  specifiche nel mercato virtuale,  l’amministrazione Lucchini  ha deciso di affidare  alla Errepi il progetto e la funzione al costo di euro 6.100. Investimento maggiore  per quanto riguarda la manutenzione  dei siti informatici e helpdesk. Ben euro 38.765 (da  ammortizzare  in due anni)  andranno alla Titans Solution di Riccardo Testa di Montechiaro d’Acqui.  La trattativa tra governo giallo e privato ha portato all’ombra della bollente, a parità di servizio, condizioni più convenienti  di quelle offerte dalla piattaforma Centrale di acquisto e dal precedente gestore. Nell’ambito di questa magna opera di ammodernamento  anche la gestione della videosorveglianza. La scadenza del contratto ha chiesto un’attivazione solerte.

«La Fastweb dopo aver espletato i sopralluoghi ed asssunto la documentazione richiesta ha comunicato di non essere disposta ad assumere il servizio – hanno spiegato da Palazzo Levi – Quindi  è stata attivata una trattativa diretta con Mf sistemi di Manuel Ferraris». La ditta acquese gestirà  la rete di telecamere fino al 31 dicembre 2020;  costo euro 37.440. «Tra i miei obiettivi programmatici ho voluto dare la priorità all’ammodernamento digitale dell’ente – ha spiegato l'assessore Scovazzi -  Proseguiamo in questo modo il processo di innovazione e digitalizzazione della macchina comunale, impegnandoci ad aumentare progressivamente i servizi on-line per la cittadinanza, con l’obiettivo di ridurre la distanza con la Pubblica Amministrazione. Con questo nuovo appalto stiamo non solo migliorando, ma allargando le prestazioni con una riduzione consistente anche dei costi».

LE ULTIME NOTIZIE
"Da un anno non ci ascoltano"

Uno scorcio di piazza XXXI Martiri a Valenza

Valenza

"Da un anno
non ci ascoltano"

20 Febbraio 2019 alle 15:19

Il 28 marzo 2018, abitanti del quartiere Fogliabella scrissero al sindaco di Valenza, Gianluca ...

I VIDEO

nome_sezione

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati