Il report

Amag, i numeri adesso sorridono. E i crediti calano

Amag, i numeri adesso sorridono.  E i crediti calano

Il presidente di Amag, Stefano De Capitani, con l’amministratore delegato, Mauro Bressan

Sono stati approvati venerdì il Bilancio consolidato 2016 del Gruppo Amag e il Bilancio d’esercizio 2016 aggregato per la holding e le società nate dallo scorporo avvenuto durante l’anno (Amag reti idriche e Amag reti gas). «Non possiamo che essere soddisfatti - sottolinea il presidente, Stefano De Capitani - perché oggi siamo davvero una multiutility, nonostante nel 2014 Amag Ambiente e Amag Mobilità non fossero previste. Invece, il piano di riorganizzazione è stato completato e possiamo guardare al futuro con numeri importanti».
A presentarli, è l’amministratore delegato Mauro Bressan, che comincia con un raffronto tra 2012 e 2016: «Cinque anni fa aveva 4,7 milioni di euro di debiti, 10,3 milioni di debiti tributari e oltre 11 milioni di debiti verso i fornitori, con una posizione finanziaria netta negativa per 29,3 milioni e crediti scaduti per 26,2 milioni, oltre a una totale assenza di struttura organizzata, di deleghe e di relazioni industriali, per non parlare di un insufficiente controllo degli appalti. Oggi - prosegue - i crediti scaduti sono passati a 18,8 milioni di euro, mentre quelli per i fornitori sono attestati a 6,6 milioni, con un margine operativo lordo di 13,2 milioni (38 per cento dei ricavi) e un utile netto di 2,5 milioni (7,2 per cento dei ricavi)».

LE ULTIME NOTIZIE
Vendemmia in anticipo, oggi si comincia

Vendemmia, si comincia in anticipo

Agricoltura

Vendemmia in anticipo,
oggi si comincia

18 Agosto 2017 alle 13:15

Che la vendemmia è precoce si sa da mesi, ma non è mai stata così anticipata. Oggi, venerdì 18 ...

Conti a posto e tasse più basse. Ecco la città dopo il dissesto

Giorgio Abonante, 42 anni il 27 agosto, è stato per tre anni assessore di Rita Rossa

Gli scenari

Conti a posto e tasse più basse. Città post-dissesto

18 Agosto 2017 alle 07:56

«Non dico che tutto va a meraviglia perché molto resta da fare. Certo è che possiamo a poco a poco ...

Alessandria Sensibile Stellini

Tredici giorni, il rush finale del mercato: confronto quotidiano tra Sensibile e Stellini

Calcio - Grigi

'Chi alza livello può essere uno che ha vinto in C'

17 Agosto 2017 alle 22:37

“È vero, confermo. Avevo detto che, fuori Iocolano e Marras sarebbero entrati due giocatori. E così ...

I VIDEO

nome_sezione

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati