Mercoledì 19 Settembre 2018

Le idee

"Prima cosa liberare piazza Garibaldi"

"Prima cosa liberare piazza Garibaldi"

PIerluigi Raiteri è un commerciante di via San Lorenzo

«Vogliamo iniziare cosi: Alessandria, la nostra città, un tempo importante, dinamica, economicamente ricca, attraente ed in continua espansione ora tristemente non è più così». Incipit che intristisce quello della lettera firmata da Pierluigi Raiteri e Antonio D’Onofrio, titolari del negozio di abbigliamento Trimmer’s di via San Lorenzo.

I due commercianti offrono un contributo alla discussione avviata dal ‘Piccolo’, dedicata al futuro del centro cittadino. «Per la vivibilità di Alessandria dei giorni nostri occorrono: strade e marciapiedi agevolmente percorribili, parcheggi disponibili nei posti utili, linee urbane di comunicazione efficienti nelle zone interessate. Ci chiediamo il centro storico di Alessandria ha tutto questo? Potenzialmente sì, ma nella realtà no».

Sul giornale in edicola tutti gli approfondimenti.

LE ULTIME NOTIZIE
Alunni trasferiti, c'è il pulmino

La sede dell'istituto comprensivo

Tortona

Alunni trasferiti,
c'è il pulmino

18 Settembre 2018 alle 15:21

Per gli studenti della scuola media del Comprensivo B di Tortona, trasferiti in zona Dellepiane a ...

Impianto fanghi, iniziati i presidi

Un volantino del Comitato 3A

Ambiente

Impianto fanghi,
iniziati i presidi

18 Settembre 2018 alle 13:41

Oggi dalle 13 alle 14 e domani alla stessa ora, presidio del Comitato 3A davanti alla prefettura di ...

Opere pubbliche: zone industriali, nuovo decoro

Anche 150mila euro per la Passeggiata Sisto

Il piano

Le zone industriali
e il  nuovo decoro

18 Settembre 2018 alle 11:10

Un investimento di 300mila euro fino al 2021 «per restituire decoro alle zone industriali della ...

I VIDEO

nome_sezione

APPUNTAMENTI

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati