Martedì 20 Novembre 2018

Il caso

Burocrazia infinita per 21mila tombini

Burocrazia infinita per 21mila tombini

C’è un problema su cui, negli anni, ben poco si è intervenuto e che balza agli occhi di tutti specialmente in occasioni di forti temporali: quello dei tombini e delle caditoie sporchi e occlusi che non consentono più, ormai, il regolare deflusso delle acque, creando autentici laghetti nel bel mezzo di strade e piazze.

«È un tema che abbiamo ben presente - ammette l’assessore ai Lavori pubblici, Giovanni Barosini - pur sapendo che non è semplice manutenere le 21mila caditoie presenti nel territorio del nostro Comune. Ad ogni modo, mesi fa è stato avviato un iter burocratico che sta facendo il suo corso, anche se con qualche intoppo, e presto avremo un piano per interventi strutturali nell’intera rete».

A chi toccherà, allora? E quando? Sul 'Piccolo' in edicola tutti gli approfondimenti. 

LE ULTIME NOTIZIE

I VIDEO

nome_sezione

APPUNTAMENTI

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati