Domenica 19 Maggio 2019

Storie

Tre Rose, le mete più belle sono quelle dell’integrazione

Tre Rose, le mete più belle sono quelle dell’integrazione

Dallo stadio del rugby di Casale Monferrato sino all’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati. La squadra interraziale, nata qualche anno fa, nell’ambito della società di rugby Le Tre Rose e la cooperativa Senape, ha raggiunto un altro traguardo.
L’idea venne dal presidente (anzi presidentissimo) Paolo Pensa, che propose di insegnare il rugby a ragazzi, per lo più provenienti da Paesi dell’Africa subsahariana, presenti in città, per favorire l’integrazione. E questo esperimento ha portato ad affrontare la tematica sia con la Federazione italiana rugby, sia con il Coni. E momento significativo era stata la stretta di mano tra Pensa, alcuni dei suoi atleti e il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, al momento della visita al Parco Eternot. Ora, però, c’è un valore aggiunto.
«Il docu-film ‘Le Tre Rose Nere’ sulla squadra interraziale - spiega Paolo Pensa - realizzato da Walter Zollino, dopo essere stato edito integralmente su La Repubblica Tv il 20 giugno, in concomitanza con la Giornata mondiale del Rifugiato, è stato voluto dall’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati e rilanciato attraverso i suoi canali. Ora, pertanto, Casale Monferrato non è più solo conosciuta per la triste vicenda dell’Eternit, ma anche per Le Tre Rose».

LE ULTIME NOTIZIE
Maxi sequestri della Finanza

Valenza

Maxi sequestri
della Finanza

17 Maggio 2019 alle 15:10

Beni di grande valore sequestrati dalla Finanza a un imprenditore. Si tratta di un cospicuo ...

I VIDEO

nome_sezione

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati