Venerdì 19 Aprile 2019

L'attesa

A mezzogiorno la sfida per essere città della cultura

A mezzogiorno  la sfida per essere città della cultura

Prosegue il conto alla rovescia verso lunedì 5 febbraio, quando sullo scoccar del mezzogiorno una delegazione guidata dal sindaco Titti Palazzetti, sarà al ministero dei Beni culturali ed ambientali a Roma per esporre le ragioni per cui la città di Sant’Evasio potrà diventare, se scelta alla apposita giuria di esperi, “Capitale Italiana della Cultura 2020”.

Con il primo cittadino ci saranno l’assessore alla cultura Daria Carmi, il segretario generale Sante Palmieri, Federico Riboldi, vice presidente della Provincia, e in rappresentanza del Centro studi Galileo, l’assessore regionale alla cultura Antonella Parigi, Roberto Cerrato, direttore dell’Associazione per il patrimonio dei paesaggi vitivinicoli di Langhe – Roero e Monferrato, Roberto Maestri, presidente del circolo I Marchesi del Monferrato, Assunta Prato per la Rete Scuole insieme ed Afeva, Matteo Ferrando, esperto di servizi digitali per le amministrazioni pubbliche, e l’imprenditore Simone Zerbinati.

LE ULTIME NOTIZIE
Viaggiatori si ribellano al furto

Gli agenti della Polfer durante l'operazione

Novi Ligure

Viaggiatori si ribellano
al furto

18 Aprile 2019 alle 09:11

Il treno regionale veloce Torino-Genova mercoledì mattina è rimasto fermo per oltre un quarto d’ora ...

I VIDEO

nome_sezione

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati