Venerdì 16 Novembre 2018

La discussione

Demezzi contesta l’intervento all’ex Piemontese

Demezzi contesta l’intervento all’ex Piemontese

Approvata con il voto di (quasi) tutta la maggioranza di centro – sinistra la prima variante al bilancio di previsione che è passata al vaglio del consiglio comunale nella seduta che si è tenuta giovedì a palazzo San Giorgio ed è stata illustrata dall’assessore al bilancio Marco Rossi.

Ma la coalizione che sostiene Titti Palazzetti ha registrato, tra le sue fila, un distinguo. Il gruppo consigliare di Articolo Uno Mdp, presente in aula con i consiglieri Roberto Ippolito Grimaldi ed Ippolito Grimaldi (Luca Servato era, invece, assente giustificato per motivi di lavoro) si è astenuto. E anche l’esponente dell’Udc, ma eletto nella lista Titti Palazzetti, Giuseppe Primatesta, ha avuto parole critiche, pur avendo poi votato a favore con gli altri componenti della maggioranza.

Contro, invece, c’è stata la posizione dei consiglieri di minoranza. Ma durante la discussione i toni più critici sono stati mossi dal past sindaco Giorgio Demezzi, in particolare sul fatto che «’c’è stato l’impegno di tutti, ma proprio tutti gli avanzi per investimenti, pari ad euro 2.079.171, della parte disponibile che ammonta ad euro 270.424, di una parte della somma vincolata per l’amianto, pari ad euro 3 milioni e 450mila per la bonifica nell’area ex Piemontese nel quartiere Ronzone e l’impegno per finanziare tutte le opere previsto nel 2018 con le risorse provenienti dalle cessioni patrimoniali, pari a sei milioni e 600mila euro».

LE ULTIME NOTIZIE
Legge 194, fischi e urla in consiglio comunale

L’ex sindaco Rossa e l’ex assessore Abonante contestano il presidente Locci

La protesta

Legge 194, fischi e urla
in consiglio comunale

16 Novembre 2018 alle 08:02

Fischi e urla, e addirittura coriandoli e salvaslip gettati sulle teste dei consiglieri comunali: ...

I VIDEO

nome_sezione

APPUNTAMENTI

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati