Venerdì 24 Maggio 2019

Resilienza

Camminare dove c’era la fabbrica della morte

Camminare dove c’era la fabbrica della morte

In programma una cerimonia al Parco Eternot in memoria delle vittime dell’amianto

In quale città in Europa e, forse, nel mondo, è così alta la sensibilità al problema dell’amianto come Casale Monferrato che, con i tanti morti per mesotelioma si può, purtroppo, dire realmente ‘Città Martire’?

Qui più che altrove, ci saranno iniziative a partire dal 27 aprile prossimo e sino al 3 maggio, per celebrare la ‘Giornata mondiale delle vittime dell’amianto’, ovvero di tutte quelle persone che hanno perso la vita a causa di malattie come il cancro al polmone, l’asbestosi o, soprattutto, il terribile mesotelioma. Ma Casale è anche la città della resilienza, che ha reagito nonostante tutto e che ha iniziato un lungo percorso di rinascita.

LE ULTIME NOTIZIE
"Striscia ha sbagliato. Non siamo spacciatori"

La Municipale ai giardini subito dopo il servizio di Striscia la Notizia

La testimonianza

"Striscia ha sbagliato.
Non siamo spacciatori"

24 Maggio 2019 alle 07:56

«Io non sono un delinquente, ma ora tutti lo credono». È la testimonianza di un uomo che è stato ...

I VIDEO

nome_sezione

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati