Martedì 26 Marzo 2019

Il racconto

Italiani e stranieri in fila per un posto di lavoro

Italiani e stranieri in fila per un posto di lavoro

C’è una fila chiamata speranza. Ci si mette in coda, con un curriculum in mano e s'attende. Non sarà forse quella del 27 novembre la giornata che cambia la vita, ma se si è qui, tra gente che ha la medesima aspirazione e analoghi sogni, almeno la fiammella della speranza, appunto, bisogna tenerla accesa.

I numeri, d'altronde, sono dalla parte di chi è in file per aderire alle opportunità offerte dal progetto ‘Io lavoro’: lo scorso anno, il 45% dei posti messi a disposizione dalle aziende partecipanti all'iniziativa è stato assegnato proprio a seguito di una giornata analoga. Dunque, non solo è legittimo crederci, ma anche doveroso.

‘Io lavoro’ è promosso dall’Agenzia Piemonte lavoro col Comune di Alessandria con l'Informagiovani. Come lo scorso anno, il fulcro è il Disit, ovvero il dipartimento dell'Università, in viale Michel.

Sul 'Piccolo' in edicola racconti e testimonianze.

LE ULTIME NOTIZIE
Baby gang identificataRecuperata la refurtiva

Questa immagine - proiettata ieri in conferenza stampa - è una delle prove che gli inquirenti hanno utilizzato per individuare i componenti della babygang

Sicurezza

Baby gang identificata
Recuperata la refurtiva

26 Marzo 2019 alle 07:58

Identificata la baby gang. Un lavoro silenzioso, ma incisivo. L’affondo arriva due settimane dopo ...

I VIDEO

nome_sezione

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati