Il caso

Dito amputato, la perizia ravvisa ‘profili di colpa’

Dito amputato, la perizia ravvisa ‘profili di colpa’

Al suo terzo giorno di vita, durante la rimozione della medicazione a fascia sulla mano, le venne amputata accidentalmente la seconda falange dell’indice della mano destra, da parte del personale paramedico dell’ospedale di Alessandria. La perizia medica evidenzierebbe come l’amputazione sia in nesso di causa con una prestazione sanitaria «imperita e negligente svolta dal personale». Più precisamente dalla Os (operatrice socio sanitaria) che ha eseguito il taglio, e dall’infermiera (per non aver adeguatamente pianificato la procedura di rimozione della fasciatura adottando un mezzo idoneo). L’accertamento avrebbe ravvisato «profili di imprudenza e negligenza nella condotta assistenziale delle persone indagate». Vittima la figlia di una coppia uruguayana, nata lo scorso maggio al Santi Antonio e Biagio.

LE ULTIME NOTIZIE

I VIDEO

nome_sezione

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati