Domenica 23 Settembre 2018

Calcio - Grigi

Sessant'anni fa la serie A: una città in delirio

Con il Brescia 2-1. Tinazzi ricordava: "Ci siamo ritrovati sul balcone del Comune, portati in trionfo"

Alessandria spareggio

E' il momento della festa: l'Alessandria ha battuto il Brescia, 2-1, e torna in serie A

Chi l'ha detto che l'Alessandria non sa vincere gli spareggi. Li sa vincere, eccome. Sessant'anni fa, 23 giugno 1957, 2-1 al Brescia dopo 120 minuti e nove anni di attesa. E Vittorio Pozzo, ct della nazionale campione del mondo nel 1934 e nel 1938, saluta i Grigi con un 'Bentornata Alessandria'. Era domenica, afosa: niente sole, ma caldissima. Alessandria - Brescia non è certo un epilogo casuale, dopo una prima stagione di rodaggio , il presidente, l'ingener Silvio Sacco, è stato chiaro, "missione serie A". La promozione diretta  è del Verona, Grigi e Rondinelle chiudono alla pari e il 23 giugno si contendono il secondo posto. Allora non c'era ancora l'abitudine delle trasferte in pullman e sono moltissime le auto verso Milano. Il Piccolo racconta che "numerose ditte alessandrine, tra le quali Borsalino, Lancav, Melchionni, Sila, Cicrcolo Alessandria e Dopolavoro Ferroviario, ma anche alcune agenzie di viaggio, allestiscono autopullman". Che partono anche da da Valenza, Tortona, Acqui, San Salvatore, Spinetta, Sa Giuliano, Castellazzo e Valle San Bartolomeo. Per chi viaggia in auto, al mattino del 23, in piazza Garibaldi c'è chi le decora  scrivendo, o dipingemdo, 'Forza Grigi'. San Siro pieno in ogni ordine di posti, non ci sono ancora gli striscioni, ma cartelli per incitare squadre e giocatori. Alle 17 il fischio d'inizio di una partita che, raccontano le cronache, "rasenta i limiti della drammaticità e mette a dura prova la resistenza fisica dei giocatori e la loro padronanza di nervi". Tre minuti e i Grigi sono in vantaggio, con Tinazzi, una 'cannonata' di destro. Il Brescia spende molto per recuperare, all'Alessandria non riesce il colpo del ko e l'atteggiamento  di copertura, più prudente, non paga, perché a 9' dalla fine, Nova pareggia. Supplementari: al 5'  del primo tempo la svolta, Raimondi indugia, Manentu gli ruba palla e lancia Castaldo, scatto del trottolino napoletano, rasoterra secco dal limite e gol. Poi Stefani, con il petto, nega il 2-2 a Fattori. L'Alessandria è in serie A, invasione di campo, il presidente Sacco piange e da San Siro inizia la marcia trionfale verso Alessandria: c'è festa ovunque, il Municipio illuminato e imbandierato, fra la folla anche i grandi campioni della scuola alessandrina, Baloncieri, Ferrari, Carcano, Avalle, Gandini, Ticozzelli, Brezzi. "Ci siamo ritrovati sul balcone di Palazzo Rosso - raccontava Tinazzi - quasi senza toccare terra".

LE ULTIME NOTIZIE
Schianto mortale

Pozzolo

Schianto mortale

22 Settembre 2018 alle 22:12

Una donna di 73 anni, Maria Teresa Picollo (nella foto) di Pozzolo Formigaro, è morta ...

Alessandria tifosi

La campagna abbonamenti si è chiusa a quota 900. Con un forte incremento negli ultimi giorni

Calcio - Grigi

Abbonamenti a quota 900. Pro Piacenza senza Ledesma

22 Settembre 2018 alle 22:01

Sarà l'effetto Juve. Sarà quella scintilla, per utilizzare l'espressione di Gaetano D'Agostino, che ...

Mandrogne, scomparso 32enne

Il caso

Mandrogne, scomparso 32enne

22 Settembre 2018 alle 11:08

Mandrogne: diramate le ricerche di un uomo di 32 anni di cui non si hanno più notizie almeno dalla ...

AgriBio rimandata: progetto da rifare

Una manifestante stamani in via Galimberti

Il caso

AgriBio rimandata: progetti da rifare

21 Settembre 2018 alle 14:10

Si dovranno attendere le decisioni ufficiali, ma secondo quanto emerso stamani in  Conferenza dei ...

I VIDEO

nome_sezione

APPUNTAMENTI

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati