Caso Aral

Spunta Ezio Guerci nell’indagine sull’azienda rifiuti

Spunta Ezio Guerci nell’indagine sull’azienda rifiuti

Ezio Guerci

Nell’inchiesta sul traffico di rifiuti speciali non pericolosi articolata dal Noe di Milano spunta il nome di Ezio Guerci, ex vice-sindaco di Alessandria, e compagno dell’ex sindaco Rita Rossa. Come si inserisca il nome di Guerci in questa indagine non è dato sapere.

«Non c’entro nulla con i rifiuti - spiega Guerci - Ho collaborato, per un progetto di sviluppo organizzativo della sua società in Friuli, con una delle persone arrestate . E ho dato una mano al presidente e direttore di Aral per cercare di fare uscire la società dalla situazione di difficoltà nella quale si trovava. Stiamo parlando del 2015. Mi è stato chiesto un aiuto per cercare di risanare l’azienda, e null’altro. I miei rapporti con Aral si riferiscono a quello, non mi sono mai occupato di gestione di rifiuti. Fa parte di una questione che non mi riguarda».

L’operazione ha portato a dei sequestri: «Mi hanno chiesto - continua Guerci - dei documenti, che prontamente ho consegnato. Si riferiscono ai rapporti tra me e l’amministratore unico delle società in questione». Sulla tratta da sud a nord, il materiale finiva in alcuni impianti, tra cui quello di Castelceriolo, senza rispettare le regole che il settore impone.

Sul 'Piccolo' in edicola tutti gli approfondimenti.

LE ULTIME NOTIZIE
Sta stretto il pari all'Alessandria dei cambiamenti

Stellini ha seguito l'ultimo quarto d'ora in tribuna, dopo l'espulsione, insieme al ds Sensibile

calcio

Grigi: tanti cambiamenti, sta stretto il pari 

24 Settembre 2017 alle 18:44

La scossa c'è stata. Non ancora da 3 punti, e la classifica resta molto povera. Ma l'Alessandria, a ...

I VIDEO

nome_sezione

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati