Venerdì 21 Settembre 2018

Il caso

Botte alla compagna che fa arti marziali

Botte alla compagna che fa arti marziali

Via Faà di Bruno: auto della polizia davanti all’istituto Saluzzo all’ora di uscita degli studenti

All’uscita da scuola, gli allievi dell’istituto Saluzzo ora trovano la polizia. Gli agenti, da qualche giorno, stazionano in via Faà di Bruno per scongiurare pestaggi, dopo l’aggressione di venerdì scorso, con vittima una ragazza di prima. Che, però, ha saputo difendersi: è un’atleta che fa arti marziali. Ciò non le ha comunque impedito di finire al pronto soccorso.

I genitori hanno sporto denuncia nei confronti di una compagna di classe di origine marocchina. È stata lei a picchiare (e forse a prendersele), desiderosa di vendicarsi di chi, in aula, l’aveva accusata di avere rifilato un ceffone a un coetaneo, al culmine di un tipico alterco adolescenziale.

Sul giornale in edicola il racconto dell'intera vicenda.

LE ULTIME NOTIZIE
Estorsione continuata, cinque arresti

Anche la Finanza protagonista dell'operazione

Cronaca

Estorsione continuata, cinque arresti

20 Settembre 2018 alle 11:02

La Polizia   e la Guardia di finanza hanno arrestato 5 persone, tutte italiane, in esecuzione ...

I VIDEO

nome_sezione

APPUNTAMENTI

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati