Venerdì 20 Aprile 2018

Comitato Alluvionati

"Il 6 novembre saremo davanti a Palazzo Lascaris"

Quattordici candele accese per le vittime del '94 e una richiesta di intervento urgente. A Palazzo Rosso le prime defezioni

"Il 6 novembre saremo davanti a Palazzo Lascaris"

Alcuni componenti del Comitato Alluvionati al lavoro in vista della trasferta di lunedì 6 novembre a Torino

Sembra essersi smorzata un po', forse sull'onda degli intoppi all'interno degli ingranaggi della macchina comunale, l'azione interventista di amministratori e consiglieri presenti una settimana fa sotto il ponte Forlanini, ad Alessandria. Mentre alcuni hanno mantenuto il timone bloccato in direzione Torino, Palazzo Lascaris, e orientato sul <Fare fronte comune su una questione che dovrebbe valicare i colori e le ideologie di partito>, altri sembra aver fare un dietrofront. Una querelle che ruota intorno a una lettera che avrebbe in qualche modo rafforzato la richiesta di un intervento urgente della Regione sui problemi alessandrini legati al Tanaro. Indipendentemente da ciò che accadrà all'interno di Palazzo Rosso, il Comitato Alluvionati, capofila Giuseppe Monticone, sta organizzando la trasferta a Torino. Quando? Lunedì 6 novembre, giorno in cui 23 anni fa, Alessandria subì la sua catastrofe e contò quattordici morti. Gli alessandrini stanno organizzando un sit-in davanti al Palazzo della Regione durante il quale accenderanno 14 candele, tante quante le vittime del '94. <Vogliamo commemorare i nostri morti - spiegano al Comitato - e segnalare le nostre richieste. Priorità assoluta alla pulizia delle sponde sotto e in prossimità del ponte Forlanini, come da lettera Aipo del 18 settembre scorso. Pulizia dell'alveo nel tratto cittadino, come era in programma visto l'appalto vinto da una ditta di Peschiera Borromeo (tre anni or sono) di cui poi si sono perse le tracce. Delocalizzazioni (L. 35 del 1995 e L.228 del 97), disattese dal comune di Alessandria, nonostante tre richiami della Regione (2009-2011-2013). Per non parlare poi del fatto che ad un anno dall'ultima esondazione del novembre scorso non abbiamo ancora visto un euro per i danni che abbiamo subito>. Il Comitato chiede inoltre all'amministrazione comunale che il 6 novembre inizino i lavori di pulizia sotto il ponte. Richiesta su cui sembra si siano espressi favorevolmente gli amministratori. Il popolo di golena ha paura. Paura che l'acqua torni a lambire la loro vita e chiedono a gran voce di essere ascoltati. <Più volte durante le emergenze - aveva sostenuto Giuseppe Monticone durante la tavola rotonda sotto il Forlanini - ho sentito parlare delle notti difficili trascorse da chi deve monitorare quelle situazioni a rischio. Mi chiedo: qualcuno ha mai pensato di come viviamo noi quelle notti?>.

LE ULTIME NOTIZIE
Il centro? Eppur si muove...

Commercio

Il centro? Eppur si muove...

20 Aprile 2018 alle 15:06

‘Il Piccolo’ per primo, sul finire dell’autunno, ha acceso i fari sulla realtà del centro storico ...

Alessandria Tifosi

Lunghe code ieri in tutti i pundi delle prevendita: già esauriti Nord e tribuna

Calcio - Grigi

Nord e tribuna 'esaurite'. Ancora pochi biglietti

19 Aprile 2018 alle 21:22

La Nord e la tribuna già sold out pochi minuti fa. In rettilineo e nelle poltrone bordo campo ...

Villa Ottoleghi e gli altri castelli

I giardini di Villa Ottolenghi ad Acqui

Domenica

Villa Ottoleghi
e gli altri castelli

19 Aprile 2018 alle 18:56

Una domenica speciale per 'Castelli aperti', nella nostra provincia. Domenica 22 aprile, aprirà ...

I VIDEO

nome_sezione

APPUNTAMENTI

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati