Lunedì 11 Novembre 2019

GIORNALE DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA DAL 1925

La protesta

No alle modifiche del Codice, oltre 1.000 lavoratori autostradali a rischio

No alle modifiche del Codice, oltre 1.000 lavoratori autostradali a rischio

Il sit-in ieri davanti alla prefettura di Alessandria

Salta la trattativa per modificare il codice degli appalti e 3.000 lavoratori del comparto edile autostradale, tra cui un migliaio operanti presso il gruppo Gavio, rischiano a questo punto molto seriamente il posto di lavoro.

Si tratta della norma in cui viene vietato ai gruppi concessionari di tratte autostradali l'affido diretto senza gara delle lavorazioni di manutenzione ad altre aziende del medesimo gruppo. Da circa due anni i sindacati e i ministeri competenti hanno avviato trattative per modificare la norma poi approvata a inizio 2017 e ora il governo, tramite i ministeri dei Trasporti e dello Sviluppo Economico, ha rigettato l'emendamento proposto dai parlamentari Daniele Borioli e Stefano Esposito, una modifica che rappresentava la soluzione al problema dei lavoratori.

I sindacati Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil hanno così dichiarato lo stato di agitazione permanente per i lavoratori edili di tutte le concessionarie autostradali piemontesi, tra cui il gruppo Gavio, in attesa che le segreterie nazionali stabiliscano le forme di mobilitazione che si annunciano “dure e immediate”. Nel pomeriggio di oggi, lunga riunione in prefettura per dirimere la questione e per valutare le azioni da intraprendere. 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Tempo reale

"Vincenti ha confessato". Parole poi confermate
al Gip

09 Novembre 2019 ore 09:29
Tempo reale

Tragedia di Quargnento:
la svolta, nella notte il fermo

08 Novembre 2019 ore 22:29
.