Lunedì 23 Settembre 2019

GIORNALE DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA DAL 1925

Automobilismo

Alessandro Pier Guidi è campione del mondo

Il secondo posto alla '6 Ore del Bahrain' vale il titolo iridato

Alessandro Pier Guidi

La Ferrari 488 numero 51 con cui Alessandro Pier Guidi si è laureato campione del mondo

Un italiano campione del mondo Gt. Ed è un titolo che tutta la provincia festeggia. Grazie ad Alessandro Pier Guidi, il pilota di Sarezzano che corona la sua prima stagione come ufficiale Ferrari con il primo gradino del podio iridato, una conquista straordinaria che premia un driver sempre molto vincente. Decisiva la '6 Ore del Bahrain', nona e ultima prova del Wec, il World Endurance Championship: Alex, e il suo compagno di equipaggio, James Calado, su Ferrari 488 della Af Corse, si presentano da leader, ma con soli 2 punti di vantaggio su Lietz e Malowiecki su Porsche. Per tenere tutti dietro e non correre grossi rischi fondamentale non fare calcoli. Nelle qualifiche quarto tempo, ma logico attendersi qualcosa di più proprio alla luce del passo gara delle 'rosse'. Prima parte di corsa più prudente, dalla terza ora Pier Guidi sale in cattedra e conquista il comando. Dopo un'ora e mezza ulteriore la vettura tedesca è ormai fuori dal podio e la Ford di Priaulx e Tincknell terza, come i due driver nella classifica piloti. Pier Guidi e Calado restano in testa fino a quattro giri dalla fine, quando i compagni di scuderia Rigon e Bird li sorpassano. Gli ultimi chilometri sono di gestione, badando a conservare la posizione. Tutto il box Ferrari in attesa di festeggiare e quando Calado passa sotto la bandiera a scacchi Calado, l'esplosione di gioia di Alex è incontenibile . Lui sul tetto del mondo, un risultato storico e assolutamente meritato in una annata con tre vittorie, numero record, al Nurburgring, a Austin e al Fuji, e una scalata alla vetta del mondo dell'endurance che dopo la 24 Ore di Le Mans, davvero povera, solo 1 punto, sembrava un miraggio o un sogno. Ma i sogni possono diventare realtà, soprattutto con un pilota di razza come Alessandro Pier Guidi. Che adesso merita una incoromazione regale anche dalla sua terra, un po' avara di attenzione per un driver di razza, e di valore assoluto,  come lui 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Spinetta Marengo

Muore a 22 anni
per colpa di un malore

22 Settembre 2019 ore 08:50
Il dramma

Investito e ucciso mentre rientrava
a casa in bicicletta

18 Settembre 2019 ore 09:17
Alessandria

Muore a 18 anni: dona cuore,
fegato e reni

14 Settembre 2019 ore 20:00
.