Sabato 23 Febbraio 2019

La storia

Vìola sistema informatico, condannato

Medico alessandrino si era visto recapitare bottiglie di plastica invece della consolle: nei guai finì un 29enne

Vìola sistema informatico, condannato

Aveva cercato di acquistare un sistema di riproduzione di musica convinto che l'operazione fosse andata a buon fine. Così, un medico alessandrino aveva atteso fiducioso che arrivasse il pacco. La sorpresa lo colse quando arrivò quel pacco perché all'interno, invece della consolle, c'erano due bottiglie di plastica. Una d'acqua, l'altra d'aranciata. Vittima del raggiro un medico in servizio all'ospedale di Alessandria. Accusato di una serie di reati era Damiano Perissinotto, 29 anni, residente a Venezia. Il giovane è stato processato per essersi introdotto abusivamente <nel sistema informatico protetto da misure di sicurezza, entrando nell'account Paypal della vittima, disattivandolo>. Non solo, per l'accusa aveva cancellato, o comunque alterato la password di accesso alla casella di posta elettronica, riuscendo poi ad usufruire indebitamente del bonifico di 550 euro. Damiano Perissinotto è stato condannato martedì scorso a un anno e cinque mesi di reclusione, oltre al risarcimento dei danni quantificato in 500 euro. Il pubblico ministero aveva chiesto un anno e tre mesi. Il medico si era costituito parte civile con gli avvocati Vittorio Spallasso e Laura Pianezza. L'imputato era difeso da Sara Ongaro.   

LE ULTIME NOTIZIE
‘Contromano’ fino a quando?

Focus

‘Contromano’
fino a quando?

22 Febbraio 2019 alle 15:10

Quante volte avete avuto da ridire con qualche ciclista beccato ‘contromano’? Un comportamento a ...

I VIDEO

nome_sezione

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati