Lunedì 23 Luglio 2018

Calcio - Grigi

'A marzo e aprile due gare alla settimana. Ma ci sono uomini e qualità'

Bocchio: 'A CentoGrigio abbiamo lavorato bene' . Cazzola fa terapia e piscina a Bergamo

Solo tre gare disputate nel girone A. Perché alle cinque già rinviate ieri, quattro per maltempo (Alessandria - Arzachena, Monza - Prato, Pro Piacenza - Siena e Viterbese -Piacenza) e una per decisione della Lega di C (Olbia - Arezzo), si è aggiunta Lucchese - Pistoiese, rinviata per impratibalità del campo causa pioggia. Nelle tre, due risultati che peseranno nella corsa al vertice e per i playout: Livorno al terzo stop casalingo di fila, e tre punti d'oro per il Cuneo, una crisi aperta proprio dai Grigi, e Pisa, prossimo avversario dell'Alessandria, sconfitto dal Gavorrano e il tecnico Pazienza che ammette "Abbiamo toccato il fondo". Si aggiunge anche il pareggio tra  Giana e Carrarese, che tiene alle spalle i toscani  e anche la formazione di Albé, due squadre che arriveranno al Moccagatta in 72 ore, tra il 17 e il 20 marzo. Una classifica riaperta, perché è vero che il Pisa ha 9 punti più dei Grigi, ma anche due gare in più, alla vigilia dello scontro diretto del 17. Un turno a singhiozzo, con la neve che, oltre ad annullare la gara, ha fatto cambiare i programmi di lavoro all'Alessandria, che si è trasferita a CentoGrigio, almeno fino all'allenamento di lunedì, prima di partire per Pontedera. Cambio di lavoro, fino ad oggi all'Arena CentoGrigio sintetico coperto. "Un centro dotato di un campo da calcetto molto ampio - sottolinea il preparatore atletico Andrea Bocchio - che ci ha permesso di riprodurre  il nostro programma settimanale. Non avendo giocato con l'Arzachena, per noi oggi era come se fosse un giovedì, ed è la giornata dedicata alla fase di gioco e siamo riusciti a farla. Ieri era allenamento per la forza e anche per questo è stato possibile svolgere almeno parte degli esercizi. Solitamente è il giorno in cui si sta in palestra e si fanno, poi, cambi di direzione. Qui non ci sono attrezzi e, quindi, abbiamo lavorato a carico naturale, con circuiti, come si fa di solito in campo, e anche alcuni cambi di direzione. Abbiamo solo limitato il numero, perché la superficie diversa ci ha suggerito un dosaggio diverso. E i ragazzi hanno reagito bene, non c'erano oggi postumi del carico di ieri". Non è solo l'Alessandria a cercare soluzioni alternative per allenarsi.  "Molte delle squadre sono nelle nostre stesse condizioni, per maltempo e campi e, quindi, riprendendo con Coppa e campionato, ci ritrovereno alla pari come carichi e programma, perché tutti hanno svolto il lavoro di preparazione sul sintetico". Il futuro con impegni ravvicinati, dunque, non preoccupa? "Un po' sì, perché se il recupero con l'Arzachena sarà dopo Pisa, unica settimana libera, abbiamo fatto il conto che a marzo e aprile, se anche ci riuscirà di qualificarci per la finale di Coppa Italia, giocheremo sempre due partite alla settimana, ad eccezione di quella di Pasqua. Ma il mister sarà bravo a far girare tutti i giocatori, che hanno tutti molta qualità e ognuno può essere alternativa dell'altro nel ruolo". 

CAZZOLA A PARTE, MARCONI SI'

Unico assente dal gruppo, Riccardo Cazzola. "Riccardo ha un piccolo problema: non una lesione, solo una infiammazione, ma gli impedisce di correre. Abbiamo provato più soluzioni, per eliminare l'infiammazione e, quindi, il fastidio. Si sperava di risolverla in pochi giorni, non è successo, abbiamo fatto un passo indietro e deciso di rallentare. In questo momento Cazzola sta lavorando in uno studio a Bergamo, dove sta facendo terapie e piscina. Quando sarà guarito dall'infiammazione tornerà con noi pronto per ricominciare". Situazione diversa per Marconi. "Michele ha avuto un problema articolare con cui deve convivere: in queste settimane ci sono stati momenti in cui stava benissimo e altri in cui ha avuto piccole ricadute. La patologia che ha non ha altra cura specifica che non andarci sopra e devo dire - insiste Bocchio - che in questi ultimi giorni non ha avuto quasi mai dolori o fitte e questo fa ben sperare, anche per martedì in Coppa. Anche lavorando sul sintetico al coperto, con impatti, torsioni e cambi di direzione molto più importanti che sull'erba, non sono emersi fastidi o necessità di fermarsi e questo, ripeto, rende ottimisti".

Il programma verso Pontedera? "Qui a CentoGrigio ci stanno spalando il campo a 11 in sintetico. Ci allenereno al pomeriggio (14.30, ndr), con il programma della vigilia, soprattutto tattica e palle inattive. Lunedì mattina la rifinitura. Anche se con difficoltà inevitabili per il tempo, abbiamo avuto la 'fortuna' che a Pontedera giocheremo sul sintetico e, quindi, ci siamo allenati sulla superficie che troveremo martedì. Saranno poi da valutare, da mercoledì, quando saremo a Spinetta, le condizioni dei campi. Prima, però , abbiamo in testa solo Pontedera e la semifinale di Coppa"

LE ULTIME NOTIZIE
Cristiana Claudia Borelli

Domani, alle 17, nella chiesa di San Giovanni Evangelista, al Cristo, l'ultimo saluto a Cristiana Borelli, la vigilessa morta a soli 40 anni

Lutto

Domani l'ultimo saluto
a Cristiana

22 Luglio 2018 alle 20:51

"Ci piace pensare che in cielo c'era bisogno di una persona come lei". Il saluto del sindaco di ...

Meganoidi in concerto alla Sagra della pasta di Spinetta

Tanta gente per la Sagra della pasta fresca a Spinetta

Appuntamenti

Meganoidi in concerto
alla sagra di Spinetta

22 Luglio 2018 alle 19:26

Gran finale, questa sera, per l'ottava edizione della Sagra della pasta fresca al parco di Marengo: ...

Alessandria Gaetano D'Agostino

Confronto tra l'allenatore Gaetano D'Agostino e il suo secondo Gaetano Mancino nell'intervallo del test con il Voghera

Calcio - Grigi

'Dobbiamo avere sempre
il pallino del gioco'

21 Luglio 2018 alle 21:50

Sette giorni di lavoro non sono molti, c'è sicuramente il peso dei carichi, anche atletici, ma ...

I VIDEO

nome_sezione

APPUNTAMENTI

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati