Martedì 23 Aprile 2019

Calcio - Grigi

Sestu extraterrestre, la prima tripla di Fischnaller

La vittoria al Moccagatta dopo due mesi. L'ultimo 5-0 cinque anni fa al Bra

Cinque gol per il ritorno al successo al Moccagatta due mesi dopo l'ultima volta: era il 21 gennaio, con il Pro Piacenza, sempre nel segno di Manuel Fischnaller. Che con la Carrarese realizza la prima tripletta della carriera e va in doppia cifra in campionato. E si porta a casa il pallone, "l'ha anche firmato", confessa il suo compagno d'attacco Chinellato. Per le statistiche (grazie a Sergio Giovanelli) l'ultimo 5-0 dell'Alessandria è al Bra, il 15 dicembre 2013. Quasi cinque anni fa. Già, il 5, numero magico dei Grigi che agganciano i marmiferi

Eccoli, i protagonisti della cinquina

VANNUCCHI Inoperoso: praticamente mai impegnato. Merito del resto della squadra, difesa e non solo, che annulla il secondo attacco del girone e per il portiere c'è solo ordinaria amministrazione e neppure un intervento degno di nota. Un paio di parate a terra, ma innocue: ng

CELJAK Coinvolto: si fa sempre trovare pronto e dalla sua parte c'è Tavano, bomber del girone, che scompare dal campo e non riesce, mai, a incidere  perché c'è  chi, Celjak appunto, gli nasconde il pallone. A risultato ormai al sicuro, fa salire la squadra con le sue sovrapposizioni: 6.5

PICCOLO Esperto: trasmette sicurezza con la tranquillità con cui va in anticipo e la spunta sempre. C'è anche il suo contributo nell'azione del vantaggio, primo a provare a deviare il pallone di testa. Ed è spesso in attacco, ma altrettanto rapidamente riprende il suo posto senza affanni: 6.5

LOVRIC Inserito: (dal 28'st) ha atteso questo momento dal primo giorno in grigio, ha pazientato e si è fatto trovare pronto quando la choamata è arrivata. Confermando che il reparto dei 'lunghi0, in difesa è ben fornito: ng 

GIOSA Efficace: in tutti i palloni che gioca, e che con mailzia ed esperienza, conquista agli avversari mette un intensità e una energia che ne amplificano gli effetti. Felici anche le scelte di tempo negli anticipi e lale scelte del momento in cui far ripartire il gioco: 6.5

SCIACCA Sorprendente: fino ad ora sempre a destra o, per piccoli scampoli, al centro. Mai a sinistra, dove sa essere bello, incisivo, convincente e determinante. Un controllo del pallone du rara intensità e giusta scelta dei tempi, come se avesse giocato da sempre in quella posizione: 7

NICCO Lotattore: la sintesi migliore della lucidità propositiva e dalla solidità in fase di  chiusura. Dal suo piede un cross millimetrico per il 3-0, è caparbio nella conquista della sfera e determinato nello sfruttarla, venendo fuori bene anche dalle situazioni più complicate: 7

USEL Debuttante: (dal 28'st) non ha ancora 18 anni, li compirà il 16 aprile, il cemtrocampista valdostano che è un punto fermo nella formazione Berretti ed ha qualità e personalità, perché entra con disinvoltura  e senza paure: ng

GAZZI Diga: ha proprio ragioner Marcolini quando sostiene che, in interdizione, è il migliore interpreti nella categoria. Conquista decine di palloni, che sradica agli avversari, con scelte di tempo perfette e con una lucidità ed una efficacia che impressionano tanto sono fatte bene e naturali: 7

BELLAZZINI Prezioso: il valore aggiunto della gara, per la capcità di giocare tra le linee, creando e sfruttando spazi sempre a testa alta, con capacità evidente di lettura del gioco. Provoca un rigore, ne batte un altro (senza esito), segna sfruttando una verticalizzazione da manuale. Gran bel piede su punizione: 8

SESTU Marziano: un extraterrestre sceso sulla terra che deliziare i culturi del calcio. 'Il Dio del pallone ce lo preservi sempre cosi': l'affermazione di un tifoso è una richiesta all'unanimità, perché in tutte le azioni che contano c'è lui come ideatore e come suggeritore, se ne va palla al piede e fa il vuoto: 9

KADI Mobile: (dal 28'st) fino ad ora, per lui, solo scampoli non lunghi della gara, sempre a risultato deciso. Sociramente è una condizione agevole in cui entrare, ma quando ticca il pallone dimostra di essere ben inserito e poter incidere sul risultato per provare a migliorarlo: ng

CHINELLATO Energico: se c'è da fare a sportellate lo fa e ha quasi sempre la meglio: in avanti è una presenza solida e sicura, che nella trasformazione del rigore mette la sua voglia di lasciare il segno nella gara. Anche generoso e altruista, una traversa e un paio di opportunità per un bottino ancora più ampio: 7

RUSSINI Rapido: (dal 14'st) la velocità e le accelerazioni sono le sue armi migliori, che li permettono di giostare nella sua fascia spesso in sovrapposizione. Anche protagonista di una delle migliori verticalizzazioni, quella che porta al 5-0: 6

FISCHNALLER Enorme: sempre più il giocatore che il popolo grigio ha accoplto, due anni fa, trionfalmente. La versione top è adesso, cerca il gol in tutti i modi, di testa e di oiede, intuisce al volo le giocate e si butta dentro, occupa da padrone la fascia, in attacco fa tutto, e la sua prima tripletta lo manda in doppia cifra. Come gli succede ogni tre anni e questo è davvero quello giusto: 9

LE ULTIME NOTIZIE
Pernigotti, la beffa degli auguri sul sito. Proteste sui social

Gli auguri sulla pagina fb un ennesimo affronto ai dipendenti della fabbrica novese

Il Caso

Pernigotti, la beffa
degli auguri sul sito

21 Aprile 2019 alle 23:57

L'immagine scelta è quella di un uovo di cioccolato, diviso in due, con all'interno gli ovetti. ...

I VIDEO

nome_sezione

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati