Sabato 15 Dicembre 2018

Calcio Grigi

Marconi fa il suo record, Gazzi fa il catturapalloni

Sestu, nella ripresa, riconsegna la partita nelle mani dei Grigi

La vittoria numero 12 in campionato. I grandi numeri della gestione Marcolini sono figli di un gruppo che viaggia a medie da record, anche a livello di valutazioni individuali. Confermate anche a Olbia, avversario battuto anche grazie all'esperienza, un valore aggiunto che proprio la compattezza della squadra amplifica. 
VANNUCCHI Attento: fino all'ultimo secondo, la conclusione che non avrebbe cambiato le sorti della gara, ma che dimostra concentrazione massima. Come sulla conclusione di Pinna a metà del primo tempo: 6.5
SCIACCA In affanno: torna nella sua posizione più naturale, a destra, ma va in difficoltà, più di una volta, per gli inserimenti di Cotali e di Feola. In avvio di ripresa la fatica cresce e Marcolini preferisce il cambio: 6
CELJAK: suggeritore: (dal 15'st) Olbia è un campo che gli piace,l'anno scorso la prima rete, questa volta l'assist per la terza rete, che chiude i conti, seguendo una apertura e restituendo palla a Gonzalez. Efficace dietro, propositivo in avanti: 6.5
PICCOLO Comandante: dà ordini a tutto il reparto arretrato, perfetta la sincronia con Giosa, quando serve anche i lanci a cercare gli attaccanti funzionano. Gli manca solo il gol, che cerca e sfiora: 6.5
GIOSA Puntuale: anticipi al momento giusto, efficaci, dimostrando di saper leggere in anticipo la giocata dell'avversario, neutrallzzandola. Aiuta a tenere alta da difesa, salva in angolo sulla conclusione insidiosa di Senesi, che porrebbe essere il bis: 6.5
BARLOCCO Uomo - assist: ormai ci ha preso gusto, o aveva già fatto a Pisa due settimane fa, si ripete restituendo a Gonzalez, in area, la palla che riporta i Grigi in cattedra. Più frenato da Pinna nel primo tempo, più libero di salire nella ripresa: 6.5
GATTO Sostanzioso: produce un mole di gioco enorme, magari non sempre appariscente, ma di contenuti importanti, anche per come accorcia e va a pressare sul portatore di palla avversario. Molto utili gli inserimenti centrali già nel primo tempo: 6.5
NICCO Riposato: (dal 36'st) Una decina di minuti subito dentro il gioco bene. A gara già decisa, il turn over lo restituirà ancora più brillante: ng
GAZZI Fondamentale: con qualunque modulo è di una importanza cruciale nel gioco dell'Alessandria. Per il numero di palloni conquistati con mestiere e con scelta di tempo puntuale. Si abbassa se serve, ma è anche il giocatore che aiuta a spostare in avanti il baricentro: 7
RANIERI Duttile: il 'professore' non è solo un regista con le giocate essenziali, è anche una mezzala. Marcolini è sempre stato convinto della duttilità del centrocampista, la certezza sul campo proprio a Olbia. Peccato per la botta al piede, che dovrebbe essere, però, di lieve entità: 6

BELLAZZINI Cresciuto: (dal 1'st) un errore subito nei primi minuti, ed è l'occasione più pericolosa per l'Olbia dopo il pareggio. Poi sale, di tono, di intensità e di qualità: le sue punizioni non sono solo belle da vedere, sono suggerimenti preziosi in area. Sempre più vicino ai ritmi della categoria ritrovata: 6.5

GONZALEZ Cecchino: Già nel primo tempo fa il suggeritore nelle ripartenze che meriterebbero sorte migliori. Poi si costruisce l'azione che riporta la gara nelle mani dei Grigi, perché è lui a far partire la manovra del raddoppio, coinvolgendo Barlocco. A destra, come a sinistra, è marcato, ma se ne esce spesso palla al piede di potenza: 6.5

MARCONI Opportunista: avrà anche toccato con la mano la palla del primo gol, ma è il suo essere nel punto giusto, anche nel raddoppio, per fare male che impressiona, molto favorevolmente. Con la doppietta a Olbia stabilisce il suo record personale, in grigio e in carriera. Rispetto al passato, con una maturità diversa e con un coinvolgimento sempre più grande per la squadra: 8

CHINELLATO Solido: (dal 36'st) Tempo per farsi notare non ne ha molto, ma va subito a posizionarsi in area, per sfruttare cross o suggerimenti in profondità: ng

FISCHNALLER Propositivo: nel primo tempo salta spesso il difensore diretto, aiuta la squadra a salire e accelera, tagliando dentro dalla fascia, come gli piace fare e gli riesce bene. Peccato per qualche imprecisione al tiro, che gli nega il sigillo personale: 6.5

SESTU Incontenibile: (dall'8'st) Difficile fare a meno di questo giocatore di altra categoria e in questo momento, che per lui è di forma eccezionale, non solo da ora, di qualità eccelsa, di intelligenza tattica. Il suo ingresso aiuta a superare il momento di fatica a inizio ripresa e contribuisce a consegnare di nuovo all'Alessandria il comando e il controllo della gara: 7

LE ULTIME NOTIZIE
Valle San Bartolomeo aspetta il Natale

Ferruccio Caviggiola, organizzatore dell'iniziativa

L'iniziativa

Valle San Bartolomeo
aspetta il Natale

15 Dicembre 2018 alle 08:15

Domenica, Valle San Bartolomeo si trasformerà in una piccola Betlemme. Ripercorrendo la vecchia ...

I VIDEO

nome_sezione

APPUNTAMENTI

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati