Venerdì 19 Aprile 2019

Calcio - Grigi

Arzachena, emergenza in difesa. Marcolini può fare qualche cambio

I sardi, però, cercano un punto per la salvezza. Botteghini aperti domani alle 11

Arzachena Alessandria

All'andata era stato pareggio contro l'Arzachena. Che domani ha uomini contati in difesa

Ha qualche problema di formazione Mauro Giorico, tecnico dell'Arzachena. Soprattutto in difesa, dove le squalifiche di Peana e Piroli, fermati dal giudice sportivo dopo la gara di venerdì con il Prato, 1-1 il punteggio, si sommano all'indisponibilità di Baldanzeddu e, anche, al fatto che Arboleda non si è, di fatto, mai allenato, anche se è partito con il resto del gruppo. Quando l'allenatore, prima del volo per Torino che ha portato la squadra della Costa Smeralda ad Alessandria, parla di "possibile sacrificio chiesto a qualche giocatore che dovrà giocare in un ruolo diverso", si riferisce, soprattutto alle corsie esterno del reparto arretrato: a destra, con Arboleda presente ma non per 90 minuti, caso mai per un breve spezzone, il destinato potrebbe essere Varricchio, che spesso è utilizzato a sinistra, ma è più duttile di Trillò, che è quasi esclusivamente sinistro. Un'altra possibile forzatura potrebbe essere La Rosa come centrale insieme a Sbardella. Qualche margine di scelta in più a centrocampo, dove rientra Nuvoli, a sinistra, con la fascia da capitano, perché anche Bonacquisto, che ha i 'gradi', non sarà della gara. Curcio, ex Casale, è trequartista, in attacco altro recupero importante, Vano, in coppia con Sanna. L'Arzachena non parte certo battuta, anzi al Moccagatta cerca, per ammissione dello stesso Giorico, almeno un punto in chiave salvezza. Salvezza che, comunque, è quasi al sicuro, con ben 15 punti di margine sul Prato.

Anche l'Alessandria potrebbe cambiare qualche interprete: in difesa conferma di Sciacca a destra, perché Celjak è ancora indisponibile, mentre a sinistra può essere la gara del ritorno di Fissore. E Blanchard può dare il cambio a uno dei centrali a gara in corso.  In mezzo possibile Gatto dall'inizio, in attacco staffetta a destra tra Sestu e Gonzalez, per dosare bene le energie per il primo atto della finale di Coppa Italia

Domani biglietterie aperte allo stadio dalle 11 fino alla fine del primo tempo. Fischio d'inizio alle 14.30. Dirige la gara Mario Cascone di Nocera, coadiuvato da Nicola Nevio Spiniello di Avellino e Andrea Zaninetti di Voghera.

LE ULTIME NOTIZIE
Viaggiatori si ribellano al furto

Gli agenti della Polfer durante l'operazione

Novi Ligure

Viaggiatori si ribellano
al furto

18 Aprile 2019 alle 09:11

Il treno regionale veloce Torino-Genova mercoledì mattina è rimasto fermo per oltre un quarto d’ora ...

I VIDEO

nome_sezione

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati