Giovedì 18 Ottobre 2018

Comune

Ex ospedale militare e Cittadella, ecco il progetto

Ex ospedale militare e Cittadella, ecco il progetto

Via liber adella giunta comunale al progetto 'Alessandria torna al centro. Polo logistico culturale di vasta area, strategia urbana di sviluppo integrato per l’attuazione dell’asse VI - Sviluppo urbano sostenibile', un progetto complessivo per l’utilizzo dei fondi Por- Fesr.

Il documento approvato intende sviluppare strategie di sviluppo che portino all’attivazione di politiche integrate per il rilancio della città, riconoscendo principalmente al complesso dell’ex ospedale Militare - Chiesa di San Francesco e al complesso monumentale della Cittadella il ruolo di catalizzatori, l’uno per il centro storico e l’altro per la sponda sinistra del Tanaro.

“Abbiamo approvato un piano strategico complessivo sul centro che prevede interventi corposi legati al Por-Fesr che si accompagnano ad altri non direttamente connessi con questo provvedimento - spiega il sindaco, Gianfranco Cuttica di Revigliasco - Il motto che sta alla base del ragionamento è ‘Alessandria torna al centro’, un’idea sostenuta da azioni volte alla valorizzazione della Cittadella e del centro cittadino attraverso sistemi digitali, di organizzazione, comunicazione e promozione. Si tratta di un piano complessivo che ha richiesto uno sforzo non indifferente da parte di tutti i soggetti che si sono occupati della sua elaborazione, ma che è fondamentale per tracciare le tappe di rilancio della città sul piano turistico e culturale con un potenziamento delle proprie peculiarità. Una visione complessiva, estremamente interessante, che deve tradursi, una volta approvata dalla Regione, negli specifici progetti che abbiamo dettagliato. Questo corposo lavoro è frutto di un positivo e cordiale rapporto di collaborazione con la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Alessandria, Asti e Cuneo, con il Mibact e la Regione Piemonte, per il quale vorrei ringraziare tutti quanti hanno collaborato con noi: la dottoressa Egle Micheletto della Soprintendenza, la dottoressa Dora di Francesco per il Mibact e, non ultima, la dottoressa Giuseppina Desantis per la Regione Piemonte. Infine, un ringraziamento particolare anche agli uffici comunali che hanno svolto un lavoro eccezionale”.

L'investimento complessivo è calcolato in oltre 11,3 milioni di euro, dei quali 2,2 di co-finanziamento comunale. 

LE ULTIME NOTIZIE
Muore a 22 anni

Novi Ligure

Muore a 22 anni
per un infarto

17 Ottobre 2018 alle 16:29

Non ci sono più dubbi, è stato un infarto a uccidere, la notte scorsa, Edoardo Giavino, il ragazzo ...

La raccolta di cibo per chi non ne ha

Volontari di 'Porta la sporta'

Valenza

La raccolta di cibo 
per chi non ne ha

16 Ottobre 2018 alle 19:25

Sabato 13 e domenica 14 ottobre si è svolta a Valenza l'edizione 2018 di 'Porta la Sporta', evento ...

I VIDEO

nome_sezione

APPUNTAMENTI

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati