Venerdì 19 Ottobre 2018

Schianto sull'A26, l'addio a Giusi

Mercoledì, alle 19, rosario nella chiesa San Giovanni Evangelista. Funerali giovedì alle 16

Schianto sull'A26, l'addio a Giusi

Giusi Signore dietro al bancone del Yobar dove lavorava

Il quartiere Cristo (Alessandria), attonito di fronte alla morte di Giusi Signore, la 20enne morta domenica mattina nello schianto sull'A26, si prepara all'addio: domani, mercoledì, alle 19, nella chiesa San Giovanni Evangelista, si reciterà il rosario, mentre giovedì, alle 16, verrà celebrato il funerale. I

ntanto, gli inquirenti, stanno indagando per chiarire l'esatta dinamica dell'accaduto. La Procura ha aperto un fascicolo con l'ipotesi di accusa di omicidio stradale. Sul cadavere della 20enne non verrà eseguita l'autopsia, il magistrato che conduce, al momento, l'inchiesta ha disposto un esame esterno affidandolo al dottor Pier Domenico Governa.

Un accertamento che ha permesso di stabilire con certezza che la morte è avvenuta conseguentemente alle lesioni riportate nel tremendo impatto, ed è altrettanto evidente come la ragazza indossasse la cintura di sicurezza. Non è escluso che Bryan Borile, 22 anni, alla guida della Fiat 500, e fidanzato di Giusi, sia stato colto da un colpo di sonno.

A quel punto avrebbe perso il controllo della vettura, finendo prima contro il guard rail di sinistra e poi, dopo aver attraversato la carreggiata, nel campo adiacente. Il giovane ha riportato lesioni considerate non gravi, così come l'amico che viaggiava sul sedile posteriore, Matteo Faletti, 20 anni. Sharon Cinti, anche lei 20enne, che viaggiava accanto a Faletti, è stato operata domenica pomeriggio, e le sue condizioni sono in via di miglioramento. 

LE ULTIME NOTIZIE

I VIDEO

nome_sezione

APPUNTAMENTI

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati