Mercoledì 26 Giugno 2019

GIORNALE DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA DAL 1925

Calcio - Grigi

'Dobbiamo essere una squadra che ha sempre il pallino del gioco'

'In Tim Cup vogliamo andare avanti. Tutti". Prestia? 'L'ho voluto, la società mi ha assecondato'

Alessandria Gaetano D'Agostino

Confronto tra l'allenatore Gaetano D'Agostino e il suo secondo Gaetano Mancino nell'intervallo del test con il Voghera

Sette giorni di lavoro non sono molti, c'è sicuramente il peso dei carichi, anche atletici, ma D'Agostino vede passi in avanti, vede sul campo "il lavoro che facciamo in allenamento", vede "la grandissima volontà a disponibilità di tutti i giocatori", vede "nuovi arrivi che devono inserirsi, ma hanno subito iniziato bene: Tentoni è arrivato ieri, De Luca ha un giorno in più". Non conta il risultato, anche se sicuramente gli applausi dei quasi 500 in tribuna fanno bene a chi sta provando a diventare squadra, con la consapevolezza che ci saranno ancora movimenti, in uscita e in entrata, che certo l'assetto non è ancora quello definitivo ma l'ingaggio di Prestia dà una indicazione abbastanza certa della linea difesiva, con Sciacca, lo stesso Prestia e Agostinone. "Soddisfatto dell'arrivo di Prestia? Assolutamente sì: è giusto dire che l'ho voluto qui e la società ha assecondato questa mia richiesta. Ho grande considerazione di lui, non solo sul piano tecnico e tattico, ma per le sue qualità umane", sottolinea il tecnico. Che pensa già alla Tim Cup, fra otto giorni, con la Giana. "Senza dubbio uno dei confronti più interessanti, un assaggio di campionato a un mese dall'inizio. Non saremo certo al 100 per cento, sarebbe anche sbagliato se lo fossimo, significherebbe che qualcosa, nella preparazione, è da rivedere. Ma con altri sette giorni cresceremo - aggiunge il tecnico - perché ci teniamo molto a fare bene e a conquistare il turno successivo con il Crotone. Ho visto, di positivo, anche l'atteggiamento: ho visto la squadra che voglio io, una squadra che, per mentalità, deve avere sempre il pallino del gioco,  e mai subire l'avversario". Cazzola e Bellazzini ancora con un lavoro atletico differenziato, Sartore che è uscito un po' dolorante, "ma è solo l'effetto del carico di lavoro", Prestia  che "sarà in gruppo da lunedì". Alcuni giudizi sui singoli. "De Luca è un attaccante moderno, che si sacrifica molto. Deve aggiungere un po' di malizia". Badan che fa la fascia, con personalità, una infinità di volte. "A volte lo dobbiamo anche frenare. Ma ha tanta qualità e personalità, deve solo aggiustare un po' il cross, perché se riuscirà ad ottimizzare il suo contributo, aumenterà la pericolosità della squadra". Un elogio a tutto il gruppo. "Fin dal primo giorno professionisti che, sul campo, non si risparmiano mai e fanno tutto ciò che chiedo con volontà di migliorare. E chi era già qui aiuta molto i nuovi ad ambientarsi. Quando serve sanno anche scherzare, ma se c'è da lavorare danno tutto. Anche questo equilibrio è importante: per questo li ho ringraziati"

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

La tragedia

L'odissea di Ingrid
e della s...

19 Giugno 2019 ore 17:53
Capriata d’Orba

Muore schiacciata contro il cancello
dalla propria auto

20 Giugno 2019 ore 08:45
L’inchiesta

Sette medici sotto indagine
per la morte di Ingrid

21 Giugno 2019 ore 13:16
.