Lunedì 22 Ottobre 2018

Droga

'Piante da record', ma di cannabis

Maxi sequestro nel Tortonese: il coltivatore arrestato dai carabinieri

Piantagione di cannabis 'da record' scoperta dai carabinieri di Tortona. Arrestato il coltivatore, è un tortonese di 55 anni. 
Giovedì pomeriggio, i carabinieri del Nucleo Operativo hanno bloccato un'auto che si stava allontanando da un cascinale nelle campagne al confine tra la frazione Ova del Comune di Castelnuovo Scrivia e Tortona. I militari hanno proceduto alla perquisizione dell'auto, il controllo è poi proseguito al cascinale dove hanno scoperto una piantagione di piante di cannabis, alcune delle quali già poste ad essiccare. Si tratta di piante alte circa due metri, con forma a cespugli, dotati di diverse ramificazioni ognuna delle quali aveva più infiorescenze. E il loro peso è da vero record, perché mentre una pianta giunta a maturazione, di medie dimensioni, pesa circa 1 chilo, le 12 sequestrate hanno un peso complessivo di circa 130 chili.
Il coltivatore è stato arrestato per illecita coltivazione e detenzione ai fini di spaccio della cannabis. Si tratta di Salvo Costanzo, 55 anni, tortonese, che ha cercato ironicamente di giustificarsi sostenendo di aver notato, nei giorni precedenti, degli strani movimenti nei campi confinanti con la sua piantagione di marijuana e di aver temuto potesse trattarsi proprio di carabinieri. Aveva preso in considerazione l'idea di distruggere il raccolto, ma si è trattenuto considerandolo un gesto sacrilego perché le piante che era riuscito ad ottenere erano 'da esposizione',  e che avrebbero addirittura potuto ottenere il primo premio al “campionato del mondo” del settore. Risultato? Le piante sono state estirpate e portate in caserma per l’effettuazione delle analisi del caso. Il 55enne è in carcere. 

LE ULTIME NOTIZIE

I VIDEO

nome_sezione

APPUNTAMENTI

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati