Mercoledì 26 Giugno 2019

GIORNALE DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA DAL 1925

Alessandria

Aral, a giudizio in quattro

Smaltimento abusivo di rifiuti? Comune e Provincia si costituiscono parte civile

Aral, a giudizio in quattro

Foto repertorio

Smaltimento abusivo di rifiuti conferiti ad Aral? I fatti risalgono al 2011 - 2012, i presunti responsabili verranno processati ad Alessandria il 13 gennaio 2020. A giudizio andranno Piercarlo Bocchio, all'epoca dei fatti direttore dell'azienda, l'imprenditore alessandrino Valerio Bonanno, il bergamasco Giambattista Sava, e il monzese Bruno Bella. L'udienza preliminare e' stata discussa la scorsa settimana a Torino, competente per le indagini riguardanti il Piemonte e' la Procura Distrettuale. Il Gup ha dichiarato il non luogo a procedere, per avvenuta prescrizione (le società godono di tempi più brevi- 5 anni - rispetto alle persone fisiche): fuori dal caso, dunque, l'Aral, la Sap (Servizi Ambientali Piemontesi), la Vibeco , la Viter è la Soletr ( queste ultime due assistite dall' avvocato Marina Macaluso). Comune e Provincia di Alessandria hanno chiesto e ottenuto di costituirsi parte civile chiedendo un ingente risarcimento danni.
Secondo l'accusa furono 'cambiati' alcuni codici Cer, azione che permise di risparmiare denaro sugli oneri di smaltimento. Secondo il pubblico ministero, l'ingiusto profitto sarebbe quantificato in 785 mila euro: ovvero, la differenza tra il costo se si fosse smaltito correttamente (1 milione e 300 mila euro), e i 589 mila euro pagati. L'avvocato Giulia Boccassi, difensore di Bocchio, ritiene che l'accusa abbia pochi elementi, quindi ampi margini di difesa. Aral aveva ricevuto quei rifiuti con un codice specifico, una volta effettuata la verifica e accertato che il codice di riferimento era effettivamente quello li hanno immessi nel ciclo della discarica. <Erano rifiuti che usano per la fossa, e lo dimostreremo in dibattimento>. 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

La tragedia

L'odissea di Ingrid
e della s...

19 Giugno 2019 ore 17:53
Capriata d’Orba

Muore schiacciata contro il cancello
dalla propria auto

20 Giugno 2019 ore 08:45
L’inchiesta

Sette medici sotto indagine
per la morte di Ingrid

21 Giugno 2019 ore 13:16
.