Venerdì 14 Dicembre 2018

La storia

"Vendevo Versace, adesso il pranzo me lo dà la Caritas"

"Vendevo Versace, adesso il pranzo me lo dà la  Caritas"

Alla mensa della Caritas operano molti volontari

Rino è un distinto signore, perfino elegante, sbarbato e profumato di buono. Anni a gestire negozi di abbigliamento avranno ben lasciato il segno, anche se ora le cravatte «da 150.000 lire l’una» sono un ricordo e, per il pranzo, deve rivolgersi alla mensa della Caritas.

Alle 11 è tra i primi ad entrare nella struttura diocesana, in via delle Orfanelle. Dietro, s’accodano italiani e stranieri, giovani e no, più maschi che femmine. Quando, un’ora più tardi, arriverà il tempo del bilancio, di persone ne saranno passate un’ottantina.
È sempre così, tutti i giorni.

Sul 'Piccolo' in edicola il racconto completo. E approfondimenti sulla Colletta alimentare del weekend.

LE ULTIME NOTIZIE
Alessandria Novara

Sanzioni pesanti: tre turni a Di Gregorio, portiere del Novara, ma anche due a Giuseppe Prestia

Calcio - Grigi

Stangata Prestia, due turni. Si farà ricorso?

14 Dicembre 2018 alle 00:06

La stangata. Pesantissima. In un momento in cui l’Alessandria di tutto avrebbe avuto bisogno ...

Alessandria Novara

Il resposabile degli steward ferito dopo l'agguato dei tifosi novaresi

Il fatto

Tafferugli prima
del derby, due feriti

12 Dicembre 2018 alle 20:47

Agguato dei tifosi del Novara  mezzora prima del fischio d'inizio del derby. Una quidicina di ...

I VIDEO

nome_sezione

APPUNTAMENTI

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati