Venerdì 22 Febbraio 2019

Il personaggio

Ammanettò Totò Riina: Vichingo in congedo

Ammanettò Totò Riina: Vichingo in congedo

La squadra del capitano UItimo arrestò Totò Riina il 15 gennaio 1993

È il 15 gennaio 1993. Ventisei anni fa. Il capitano Ultimo, al secolo Sergio De Caprio, oggi colonnello, e il suo pugno di uomini dell’unità militare combattente Crimor arresta, a Palermo, il capo di ‘cosa nostra’. Tutti i carabinieri hanno un nome in codice, il loro volto deve essere celato.

Tra gli uomini di Ultimo c’è anche Vichingo, che per anni è stato ad Alessandria, dove è tornato, dopo un periodo in cui ha lavorato ancora al fianco del Capitano Ultimo, fino al congedo avvenuto due mesi fa con un saluto silenzioso, la musica che, del resto, ha contraddistinto la sua vita e quella dei suoi compagni.  

Sul giornale in edicola tutti gli approfondimenti. 

LE ULTIME NOTIZIE
"Da un anno non ci ascoltano"

Uno scorcio di piazza XXXI Martiri a Valenza

Valenza

"Da un anno
non ci ascoltano"

20 Febbraio 2019 alle 15:19

Il 28 marzo 2018, abitanti del quartiere Fogliabella scrissero al sindaco di Valenza, Gianluca ...

I VIDEO

nome_sezione

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati