Venerdì 22 Febbraio 2019

Valenza

La bomba sarà fatta brillare domenica

Oggi la riunione in prefettura e la decisione: si comincerà alle 7

La bomba sarà fatta brillare domenica

La zona in cui è stato ritrovato l'ordigno

E’ durata un’ora e mezza la riunione operativa in Prefettura ad Alessandria per decisione degli interventi finalizzati a rendere inoffensiva la bomba da 1000 libre rivenuta nell’alveo del Po sotto il ponte che collega Piemonte e Lombardia in territorio di Valenza. Con il coordinamento del vice prefetto Paolo Ponta, sono intervenuti i rappresentanti delle prefetture di Pavia ed Alessandria, dei comuni coinvolti (Valenza, Bozzole, Pomaro sulla sponda piemontese, Torreberetti, Zeme, Sartirana, Frascarolo su quella lombarda), di Aipo, Rete ferroviaria italiana, Sarpom per il metanodotto, Amv, del Parco del Po, delle forze dell’ordine e gli artificieri dell’Esercito). E’ stato deciso che le operazioni avranno inizio dalle ore 7 di domenica per terminare alle 20, ma il blocco vero e proprio dovrebbe scattare dopo le 9. Si provvederà ad un disinnescamento, con il togliere le spolette e spostare successivamente l’ordigno in territorio del Comune di Bozzole per il suo smaltimento definitivo, Sono previste due zone una di evacuazione totale (in ambito pressoché disabitato) a 600-700 metri ed una di attenzione a 1800 metri, nelle quali scatterà anche il divieto di circolazione. I sindaci dei comuni interessati, a partire da Valenza, Bozzole e Pomaro Monferrato dovranno adesso predisporre le relative ordinanze.

LE ULTIME NOTIZIE
"Da un anno non ci ascoltano"

Uno scorcio di piazza XXXI Martiri a Valenza

Valenza

"Da un anno
non ci ascoltano"

20 Febbraio 2019 alle 15:19

Il 28 marzo 2018, abitanti del quartiere Fogliabella scrissero al sindaco di Valenza, Gianluca ...

I VIDEO

nome_sezione

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati