Sabato 16 Febbraio 2019

Calcio - Grigi

'Domani una gara di carattere. Anche da parte mia'

D'Agostino annuncia cambi. Rettilineo ancora chiuso, abbonati in laterale

Alessandria D'Agostino

La parola d'ordine è carattere. D'altra parte, il presidente dell'Olbia parla, espressamente, di una finale di Champions, e le finali si giocano con la testa, ma anche con la eabbia, con la determinazione, con la voglia di buttare il cuore oltre l'ostacolo. Con l'aggressività e con l'intensità che non fanno ragionare l'avversario. "Serve carattere, da parte di tutti. Per primo il sottoscritto - sottolinea Gaetano D'Agostino - i ragazzi hanno bisogno del mio sostegno, della mia vicinanza, ma domani voglio vedere una partita di carattere. Per andare oltre la fatica". Anche novità tattiche in vista? "Ho preso in considerazioni due ipotesi: intervenire tatticamente o cercare di lavorare su alcune sicurezze e più a livello caratteriale. Ho optato per questa seconda soluzione, tutte e due insieme non si possono fare, perché il rischio è aggiungere qualcosa da una parte e togliere, però, dall'altra. E, quindi abbiamo insistito sugli stimoli, sulla voglia di dare una svolta al campionato". Giocare tre giorni dopo la scoppola di Siena  è un vantaggio. "Soprattutto in questo momento, perché obbliga a reagire subito. Fosse passata una settimana, ci saremmo soffermati troppo. Meno tempo per parlare e riflettere, perché adesso serve solo fare. Non pensare troppo, ma agire. Dipende solo da noi: a casa nostra, davanti alla nostra gente, dobbiamo solo vincere. Non ci sono altre strade, né altri pensieri o opzioni. L'importante non farsi prendere dalla frenesia: dobbiamo fare una partita intensa, furba, equilibrata, maschia. Dobbiamo vincere, i ma dobbiamo essere anche intelligenti". D'Agostino si sente in discussione? "E' una domanda che mi aspettavo: un allenatore deve sentirsi ogni giorno in discussione, altrimenti non cresce. Ci può essere un periodo in cui lo sono di più. Un allenatore, in campo, deve assumersi sempre le proprie responsabilità. In campo, insisto". Ci sarà turn over? "Aspettatevi qualche cambiamento. Di più non dico ma ci sono giocatori che, anche con gli occhi, mi hanno fatto capire che hanno voglia di giocare questa partita. Non ho detto la formazione. A tutti ho raccomandato di dormire tranquilli, perché domani tutti potranno essere in campo". Con chanche di partire dall'inizio per Santini, Maltese e anche Delvino in difesa. Al centro del reparto arretrato ballottaggio tra Prestia e Gazzi.

RETTILINEO CHIUSO

Anche domani (fischio d'inizio alle 18) il rettilineo sarà chiuso perché molta della neve tolta per la gara con il Pisa è sugli spalti. Gli abbonati, e chi ha acquistato il biglietto, avrà posto in tribuna laterale, ingresso ex parterre 

LE ULTIME NOTIZIE

I VIDEO

nome_sezione

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati