Domenica 19 Maggio 2019

Rifiuti

Svuotata la discarica di Castelceriolo, Aral può ripartire

Svuotata la discarica di Castelceriolo, Aral può ripartire

L'area 22, adibita a stoccaggio ingombranti

Aral Spa ha comunicato questa mattina al Comune di Alessandria di aver completato il piano di svuotamento concordato con gli enti competenti e, pertanto, tutte le aree dell’impianto di Castelceriolo, soggette a prescrizioni di Vigili del Fuoco, Arpa e Provincia di Alessandria, sono ora libere dai rifiuti. Lo svuotamento dell’impianto permette la ripresa del normale flusso di conferimenti.

Dallo scorso 28 dicembre, inoltre, ha riaperto la sottovasca della discarica di Solero e dal 18 febbraio sono ripresi i conferimenti degli altri rifiuti, ad eccezione degli ingombranti che riprenderanno fra pochi giorni.

“Apprendiamo con grande soddisfazione l’esito del risultato del lavoro della nuova governance di Aral, che ringraziamo, in merito non solo al deposito del piano di concordato presso il Tribunale di Alessandria, ma anche per lo svuotamento complessivo di tutte le aree illegittimamente occupate dai rifiuti stoccati nel corso del tempo - commentano il sindaco, Gianfranco Cuttica di Revigliasco, e l’assessore all’Ambiente, Paolo Borasio - Finalmente l'azienda può riprendere a lavorare a pieno regime, senza causare ulteriori problematiche ad Amag Ambiente, ad Amv e, conseguentemente, ai cittadini dei Comuni soci. Ora ci auguriamo un esito positivo della procedura concordataria, convinti come siamo che l'azienda possa diventare una società in grado non solo di trattare e smaltire rifiuti, ma anche di produrre utili finalizzati sia al pagamento dei creditori concordatari, sia ad attuare un sostanzioso piano di investimenti a garanzia del futuro della società”.

LE ULTIME NOTIZIE
Maxi sequestri della Finanza

Valenza

Maxi sequestri
della Finanza

17 Maggio 2019 alle 15:10

Beni di grande valore sequestrati dalla Finanza a un imprenditore. Si tratta di un cospicuo ...

I VIDEO

nome_sezione

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati