Domenica 24 Ottobre 2021

GIORNALE DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA DAL 1925

L'intervista

Carlotta, dal teatro al cinema. Sognando l'America

Carlotta, dal teatro al cinema. Sognando l'America

E' una storia che viene da lontano, quella di Carlotta Galmarini, attrice nata in Toscana ma di radici astigiane, oggi divisa tra cinema, fiction e pubblicità: “Sembrerà strano – ammette – ma proprio di recente un amico mi ha ricordato come da piccola continuassi a ripetere di... voler stare su un cartellone gigante come quelli che vedevo per strada. E poi, su un vecchio diario – avrò avuto 8 o 9 anni – ho trovato delle mie frasi relative al desiderio di voler fare l’attrice e di regalare emozioni alle persone. Si vede che era nel mio destino”.

Come hai 'nutrito' questa tua passione? “Già da adolescente, intorno ai 15 anni, ho frequentato numerosi corsi. Poi a Parigi, dove ho vissuto dai 19 ai 23 anni, mentre studiato Lettere alla Sorbone mi sono iscritta al corso di teatro di Robert Cordier, cominciando a studiare in maniera professionale l'arte drammatica”.

Il salto al palcoscenico sarà stato perciò naturale: “Ho compiuto lì i primi passi, in effetti – ricorda Carlotta – Ad esempio, ho ricoperto il ruolo di Ermione in 'Sogno di una notte di mezza estate', ovviamente in lingua francese. Una volta tornata a Roma, ho invece intrapreso un percorso con Francesca De Sapio al Duse international, un centro di cinema e teatro associato all’Actors Studio di New York”.

Quali ruoli hai ricoperto in quegli anni? “Pur studiando ancora Scienze politiche, ho avuto l'opportunità di lavorare a teatro con Francesco Bonelli in 'Liberate le aragoste' (siamo tra il 2007 e il 2008 ndr), mentre con Lorenzo Marsili e Alessandria Franchi, rispettivamente, ho girato un clip e fatto delle foto”.

Altre interpretazioni? “Posso citare 'Biancaneve e i sette nani' con Loris Di Pascale al teatro Colosseo, oppure corti come ‘Attori in cerca di lavoro sul set’, ‘Benpensanti’ e ‘Diritto di morte’. Per la tv, invece, ho fatto parte del cast della fiction di Sky '1992', mentre un paio d'anni fa ho preso parte al video 'Vietato morire' di Ermal Meta, vincendo il premio come miglior videoclip al Festival di Roma”.

Produzioni in uscita? “Il cortometraggio ‘Ladri di valigette’, diretto da Marco Giuva con la supervisione di Daniela Baldassarre, che ha lavorato sul set di ‘Anime nere’, mentre a breve gireremo ‘Il re del mare’, per la regia di Cristina Ducci”.

Con un sogno nel cassetto: New York e l'America. Dove Carlotta ha già lavorato e dove, chissà, un giorno potrebbe tornare.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Spinetta Marengo

Mortale di Spinetta: la vittima
è una donna novese di 49 anni

22 Ottobre 2021 ore 15:00
L'annuncio

Green Pass e lavoro: Draghi firma il nuovo Dpcm

14 Ottobre 2021 ore 18:45
.