Venerdì 21 Settembre 2018

Serravalle

La coltellata partì dopo una discussione per strada

Il perito: 'Seminfermo di mente'. Rito abbreviato per tentato omicidio

La coltellata partì dopo una discussione per strada

Il 18 luglio scorso Andrea Verganesi, un operaio di 29 anni, stava passeggiando in piazza Bosio, a Serravalle, col suo dobermann. Il cane, improvvisamente, iniziò ad abbaiare scagliandosi contro un'anziana signora. Abdel Araid, 21 anni, marocchino, che stava osservando la scena, non era rimasto a guardare. Immediatamente intervenne in difesa della donna, riprendendo Verganesi: <Tiene il cane legato meglio>. Andrea Verganesi non reagì bene a quel rimprovero, prese dal marsupio un coltello e colpì il marocchino. Al basso ventre. Il ragazzo si allontanò immediatamente e, premendo la ferita con la mano, si trascinò fino alla vicina sede della Croce Rossa dove fu soccorso. Per quel gesto, Andrea Verganesi sarà processato con rito abbreviato. L'accusa ipotizza il tentato omicidio. Attualmente il 29enne è ospite di una comunità. Una perizia lo ha riconosciuto seminfermo di mente per disturbi della personalità. Non ha ricordi in merito all'episodio dello scorso luglio, e si è detto profondamente addolorato e rammaricato per quel gesto. Nei mesi scorsi ha scritto una lettera alla vittima proprio per chiedere scusa. La coltellata inferta al marocchino, secondo il medico legale, non era idonea a causarne la morte. Andrea Verganesi è difeso dall'avvocato Lorenzo Repetti.

 

LE ULTIME NOTIZIE
Estorsione continuata, cinque arresti

Anche la Finanza protagonista dell'operazione

Cronaca

Estorsione continuata, cinque arresti

20 Settembre 2018 alle 11:02

La Polizia   e la Guardia di finanza hanno arrestato 5 persone, tutte italiane, in esecuzione ...

I VIDEO

nome_sezione

APPUNTAMENTI

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati