Giovedì 21 Giugno 2018

Danneggiamenti, la notte folle di un giovane marocchino

In preda ai fumi dell'alcol ribalta tavolini, sradica piante dalle fioriere, rovescia cassonetti e colpisce auto in sosta

Danneggiamenti, la notte folle di un giovane marocchino

Un’altra, ennesima, notte con i vandali protagonisti nel centro di Novi, ma stavolta sono arrivati i carabinieri dell’aliquota radiomobile di Novi e della stazione di Pozzolo Formigaro che hanno rintracciato uno dei presunti responsabili e lo hanno denunciato con le accuse di danneggiamento continuato aggravato di oggetti esposti alla fede pubblica, disturbo della quiete e disturbo alle persone, getto pericolose di cose.
È un marocchino di 28 anni che nell’ultima notte ha tenuto un comportamento fuori da ogni logica e, pur non aggredendo fisicamente nessuno, probabilmente in preda a un forte stato di alterazione psicofisica derivante dall’abuso di alcol, tra corso Italia, via Togliatti, viale Saffi, via Roma e piazza XX Settembre, ha ribaltato i tavolini all’esterno dei locali, rovesciato i cassonetti, infranto gli specchietti delle autovetture, sradicato piante dai vasi delle fioriere comunali e rovesciato i contenitori.
La prima segnalazione, giunta ai carabinieri intorno a mezzanotte e mezza circa dalla titolare di un bar di corso Italia, ha riferito di un ragazzo con berretto rosso che stava spaccando le fioriere e ribaltando i tavolini, quindi una successiva segnalazione, sempre descrivendo lo stesso ragazzo, riferiva di danneggiamenti a delle auto in sosta. Il ragazzo, pur tentando di nascondersi alla vista dei carabinieri, che ricostruendo il suo percorso dai danneggiamenti provocati lo hanno rintracciato, è stato bloccato e portato in caserma, identificato e denunciato.

LE ULTIME NOTIZIE
Alessandria Di Masi

Nessuna dichiarazione dal presidente dopo l'annuncio della chiusura di Olympic. Ma sui Grigi era stato chiaro sette giorni fa

Calcio - Grigi

Di Masi chiuderà Olympic. La preoccupazione dei tifosi

21 Giugno 2018 alle 21:26

Da Torino la notizia rimbalza anche in Alessandria. E crea allarme, anche comprensibile a caldo Non ...

Giovanni Carpené

Si è spento a 89 anni Giovanni Carpené (qui con la sorella Onesta), a lungo presidente di Ics e ideatore della StrAlessandria

Lutto

Addio a Giovanni Carpené, 'padre' della cooperazione

21 Giugno 2018 alle 13:11

"Il nome di Giovanni è diventato sinonimo di accoglienza, in ambito sindacale, al fine di seguire ...

I VIDEO

nome_sezione

APPUNTAMENTI

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati