Il caso

Offerte quasi uguali complicano la cessione dell’Ilva

Offerte quasi uguali complicano la cessione dell’Ilva

Il sindaco Muliere con il commissario Carrubba, nel 2016

A rallentare la cessione ai privati degli stabilimenti dell’Ilva ci si sono messe due offerte vincolanti pressoché uguali, che in questi giorni stanno rendendo oltremodo difficile la scelta dell’advisor finanziario al quale i commissari che amministrano l’azienda, Gnudi, Laghi e Carruba, hanno chiesto di esprimere giudizio sulla congruità delle offerte e sulla sostenibilità dei piani industriali delle due cordate.
Che le offerte di Am Investco Italy (15% Marcegaglia e 85% ArcelorMittal) e AcciaItalia (Arvedi 10%, da Cassa depositi e prestiti e Delfin 27,5% e Jsw con il 35%) fossero più o meno simili lo si era capito sin dalle dichiarazioni che hanno accompagnato la presentazione delle offerte vincolanti, ma che fossero simili sino al punto da costringere chi deve valutarle a posticipare la scelta che era stata ipotizzata per la prima metà di aprile, nessuno se lo sarebbe aspettato.

LE ULTIME NOTIZIE
Alessandria Renate

Il presidente Di Masi e Pillon: il campo ha premiato la scelta del primo per il secondo

Calcio - Grigi

Di Masi: "Prova di onestà di tutto il Livorno"

23 Aprile 2017 alle 02:19

La premessa del presidente Di Masi:  "Noi sabato a Tivoli, con la Lupa Roma, dobbiamo fare il ...

I VIDEO

nome_sezione

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati